‘Come L’oro’ un anno dopo, Ananìa live al Monk

19

Roma, 3 mag. (AdnKronos) – A distanza di un anno dall’uscita dell’album “Come L’oro”, che ha ricevuto il plauso generalizzato della critica, Giulia Ananìa festeggia al Monk Roma con uno speciale concerto-evento, previsto per domani dalle 22.45. La musica si intreccerà alla poesia con la partecipazione di alcuni dei più grandi attori e artisti italiani, i quali leggeranno alcune delle poesie più amate scritte da Giulia. Lo spettacolo del 4 maggio sarà una somma di tutte le esperienze di questo disco e dei suoi live: un album indipendente e un modo di fare spettacolo collettivo, che ha aperto una nuova strada alla canzone, cancellando il confine tra musica e poesia, tra strada e palcoscenico.

Sul palco a dialogare con la canzone ci sarà la poesia di Giulia, interpretata per l’occasione da alcuni dei più importanti attori italiani: Lunetta Savino, Vinicio Marchioni e Francesco Montanari. Non mancheranno altre grandi sorprese. Cantautrice, poetessa, autrice e paroliera per i grandi protagonisti della scena musicale italiana: tutto questo è Giulia Ananìa, artista poliedrica con una personale visione della musica che coniuga il pop d’autore all’amore per la poesia, per le sonorità urbane e il racconto contemporaneo.

Dopo esperienze come Sanremo nel 2012, le grandi hit scritte per Laura Pausini, Paola Turci, Emma, Nek e il suo omaggio a Gabriella Ferri e alla Roma contemporanea con lo spettacolo ‘Bella, Gabriella!’, nel 2017 Giulia è tornata a parlare in prima persona con un nuovo album intitolato “Come l’oro”, uscito il 22 aprile 2017 per l’etichetta Bassa Fedeltà. Nell’album sono coinvolti tanti ospiti e amici: Coez come co-autore del singolo “Le stelle cadono”, gli attori Francesco Montanari e Michele Botrugno, il rapper Lucci nel brano dedicato alle morti bianche “Il Volo”, il poeta anonimo Er Pinto, il sound designer Stefano De Angelis 66k.

Sul palco con Giulia il consolidato gruppo di grandi musicisti quali Felice Zaccheo, Stefania Nanni, Fabrizio Lo Cicero, Gian Maria Camponeschi, con la partecipazione dell’attore Michele Botrugno. La scenografia dello spettacolo di venerdì – che interesserà il palco e diversi spazi del Monk – è affidata allo street artist Daniele Tozzi e all’artista e attivista dei Conigli Bianchi Luca Baghetta, il quale, coinvolgendo altri 50 artisti, con la mostra-istallazione intitolata “Baci da Wonderland” vuole scardinare i pregiudizi contro le persone sieropositive. A seguire il concerto, dj set a cura di Serata Amorucci / Conigli Bianchi.