Come superare la crisi da Covid, consigli dal Giappone

524

In Giappone sembra tutto sotto controllo, con grande calma e silenzio. E’ il cosiddetto “Japanese Spirit”. Anche se il mondo occidentale è in subbuglio sanitario, questo non riguarda il Sol Levante. Non solo in Giappone ma in tutta la piattaforma asiatica il Covid è sotto controllo, con un numero di casi bassissimo.
La cultura nipponica ha tra le sue caratteristiche più rilevanti sicuramente quella del distanziamento sociale. I baci, le strette di mano e in particolare gli abbracci non fanno parte della cultura dagli occhi a mandorla. Io personalmente durante i miei giri di affari da oltre 40 anni nel Sol Levante ho avuto modo di verificare e seguire le loro regole, come l’uso della mascherina, il lavare il viso con l’oshibori (fazzoletto di stoffa caldo d’inverno e freddo d’estate prima dei pasti), il togliere le scarpe, usanze che contribuiscono a tener lontano virus.
Inoltre le misure aggiuntive introdotte dal governo hanno allentato i contagi.
IL fatto che il Giappone sia un’isola e che nel Sol levante c’è crescita zero in età lavorativa rappresenta un vantaggio in questo momento pandemico.
Precisione, cultura e rispetto di tutti e tutto classificano il Sol Levante ai primi posti al mondo contro la lotta alla pandemia.
In Giappone il senso della vita, il rispettare la propria esistenza anche nei confronti di altri viene espressa con il termine Ikigai, vale a dire rendere la vita degna di essere vissuta compiendo azioni volontarie e vitali per un doveroso rispetto all’opera della natura che ci ha creati. Dal profondo Sol Levante, Gambarimasù.