Come togliere una segnalazione al CRIF?

84

Con l’espressione CRIF ci si riferisce ad uno dei più noti gestori privati di informazione creditizia.

Hanno una grande importanza per le banche, poiché consentono loro di valutare se un cliente è in grado di chiedere un finanziamento e fronteggiare una serie di impegni finanziari. Allo stesso tempo, riescono ad individuare quando un soggetto risulta essere un cattivo pagatore.

Talvolta però, possono esserci degli errori o dei mancati aggiornamenti da parte delle banche dati. Ciò significa che si riceve una segnalazione CRIF, che ci rende meno affidabili anche ad esempio per poter richiedere un prestito. Ma in che modo scopri se sei stato segnalato al CRIF?

Di solito è la banca stessa ad informarci, anche se può capitare che sia presente, a nostra insaputa. Ma si tratta di una problematica facilmente risolvibile. Infatti, per togliere una segnalazione al CRIF, è sufficiente fare una visura e fare una richiesta di revisione e/o modifica.

Tra l’altro, attraverso una visura CRIF è possibile dare uno sguardo al proprio storico finanziario. E si ha anche l’opportunità di conoscere anche i tempi di cancellazione previsti, in casi di inadempienze di natura finanziaria o bancaria.

Ci sono diversi modi per richiedere questa procedura: presso uno degli appositi sportelli fisici delle filiali bancarie, via fax, con la PEC (posta elettronica certificata), ma anche via email.

Esistono inoltre alcuni siti che vi consentono di fare una visura CRIF online (basti pensare a Tutto Visure), che vi consentiranno di richiedere la documentazione necessaria in via telematica e ricevere il tutto nel giro di qualche giorno.

Segnalazione CRIF senza preavviso

Quando si registrano dei ritardi di pagamento, la persona può risultare un cattivo pagatore.

A volte succede persino di trovare una segnalazione CRIF senza preavviso. Il che può portare ad una serie di problematiche riguardo la richiesta di prestiti e finanziamenti. Di conseguenza, si risulta inaffidabili ed allo stesso tempo, debitori. E da cosa può dipendere tale inadempienza?

In realtà, la segnalazione può arrivare anche nel caso in cui si dovesse essere garanti. Pertanto, se si ha prestato il proprio nominativo in una situazione di mutuo, sarete voi i responsabili della puntualità sui pagamenti delle varie rate.

Segnalazione CRIF come toglierla

Come vi abbiamo detto in precedenza, per togliere una segnalazione CRIF, basta fare una visura.

In questo modo, avrete l’opportunità di scoprire quale possa essere stato il motivo della notifica. Ma non solo: attraverso un’analisi dettagliata, sarà possibile effettuare un controllo del proprio storico finanziario (in termini di pagamenti, rate da versare, e così via).

Per beneficiare di un servizio efficiente, vi consigliamo la visura CRIF online.

Uno dei siti più professionali è senza ombra di dubbio Tutto Visure. Qui avrete modo di capire se siete idonei nella richiesta di un finanziamento e se dovessero esserci delle segnalazioni su CRIF.

La procedura è comunque abbastanza semplice: per prima cosa, dovrete andare nella sezione apposita (ovvero visura crif). A questo punto, vi sarà chiesto di compilare un form, in cui sarà indispensabile inserire alcuni dati, ad esempio: il nome e cognome, il codice fiscale, la residenza, i vari contatti (tipo il numero di telefono, l’indirizzo e-mail ecc) e altre informazioni.

Nel momento in cui firmerete ed invierete la domanda, potrete venire a conoscenza del vostro stato finanziario e soprattutto se sono presenti o meno segnalazioni, in tutte le centrale rischi.

Riceverete la visura nel giro di due giorni massimo, sul vostro indirizzo di posta elettronica. Ovviamente, si mettono in conto eventuali ritardi, se la visura dovesse essere un po’ più specifica o complessa. Così facendo, visionare (ed eventualmente chiedere di togliere) una segnalazione CRIF, sarà facilissimo e veloce, con pochi e semplici click.