Comicon, al via l’edizione 2019 con Gipi e Jerome Flynn

43
in foto Matteo Stefanelli

“Il Comicon di Napoli è un leader del settore e può ancora crescere, anche in termini di varietà di contenuti. Il ruolo del mondo del cinema e delle serie televisive sta crescendo nel Comicon in questi anni, come crescono i videogiochi. E’ solo il primo anno del secondo ventennio. Quali sono le prospettive future? Essendo una delle due manifestazioni nazionali più importanti della cultura pop in Italia per crescere posso solo sognare di battere la concorrenza dei nostri amici e partner del Lucca Comics and Games, dateci un decennio per farcela”. Così Matteo Stefanelli, direttore artistico del Comicon di Napoli, a margine della conferenza stampa di presentazione della XXI edizione dell’evento, in programma dal 25 al 28 aprile alla Mostra d’Oltremare. La conferenza si e’ tenuta presso il Museo archeologico nazionale, dove sarà allestita la mostra di Hogo Pratt nell’ambito del Comicon. Presenti alla conferenza Claudio Curcio, direttore di Comicon, l’assessore allo Sport Ciro Borriello, Alessandro Nardi e Valeria De Sieno per la Mostra d’Oltremare. “Quest’anno – spiega Stefanelli – partiamo dalla novità di un poster realizzato da un autore che italiano di nuova generazione, Francesco Francavilla, che lavora per i principali editori per i fumetti americani, che ha realizzato per noi una splendida immagine, molto pop”.