Comicon alza bandiera bianca: edizione rinviata a maggio 2021

54

di Massimo Cerrotta

Dopo essere stata inizialmente rinviata a luglio, o in seconda opzione a settembre, a causa dell’emergenza Covid-19, la 22º edizione del Comicon sarà spostata direttamente a maggio 2021. A renderlo noto, attraverso un comunicato ufficiale, è lo staff organizzativo della storica e prestigiosa fiera fumettistica partenopea, che nelle scorse settimane era stata tra i 23 festival firmatari di un appello al Governo, nel quale si richiedevano misure a sostegno delle manifestazioni culturali trovatesi escluse dal Fondo Cultura. La decisione di rinvio al 2021, arrivata dopo le attività virtuali del “Comicon Live Online”, è stata presa per evitare di proporre al pubblico soluzioni incomplete e frustrate da norme che, sebbene necessarie per la sicurezza, sarebbero state in antitesi con lo spirito di aggregazione del festival. La manifestazione, infatti, richiama annualmente più di 160.000 appassionati grazie ad una quattro giorni di mostre di autori nazionali e internazionali, incontri con disegnatori, scrittori, registi e attori, proiezioni di anteprime cinematografiche, rassegne di approfondimento, tornei, rievocazioni storiche e molto altro.
“Abbiamo deciso che Comicon deve essere vissuto pienamente come sempre, senza il timore e l’angoscia che ci accompagneranno, in qualche modo, nei prossimi mesi” così dichiarano gli organizzatori. “In questo momento in cui molti corrono per ripartire senza pensarci troppo, abbiamo deciso di fermarci per riflettere. Sappiamo che non sarà facile superare questo anno di vuoto. Ma sarà ancora più bello ritrovarsi e festeggiare insieme l’anno prossimo, quando questo periodo, come auspichiamo tutti, sarà solo un brutto ricordo.”
Rinviata così l’edizione 2020, gli organizzatori comunicano tuttavia che le attività del Comicon proseguiranno tramite una “edizione 21 e ½”, ricca di eventi sia online che dal vivo. Nasce così “Comicon Extra!”, che tra giugno e dicembre 2020 offrirà un ricco e ambizioso programma complementare che toccherà tutti i settori facenti parte della manifestazione napoletana, dai fumetti all’animazione, dal cinema alle serie tv, dai giochi di ruolo ai videogames, dalle gare di cosplay a quelle di kpop. Per i visitatori che avevano già acquistato i biglietti per l’edizione 2020, lo staff organizzativo precisa che essi non solo saranno automaticamente validi per l’evento del 2021, ma saranno anche validi per l’ingresso a tutte le iniziative che il Comicon proporrà lungo il 2020. Previsti anche dei rimborsi per il prezzo del biglietto, che potranno esser richiesti a partire dal 30 giugno direttamente sul sito ufficiale del festival.