Comicon, fumetti per oltre 13 milioni di euro

49
Si potrebbe chiamare l’oro di Napoli e il Comicon sta per tornare nella città partenopea dal 28 aprile al 1 maggio presso la Mostra d’Oltremare. L’edizione 2016 ha registrato numeri da record, 118 mila visitatori che hanno generato un “effetto Comicon” solo sulla città di Napoli di oltre 13 milioni di euro. Lo studio sull’impatto economico della manifestazione è stato condotto dal Dipartimento di Economia della Seconda Università di Napoli ed il CLES (Centro di Ricerche e Studi sui Problemi del Lavoro, dell’Economia e dello Sviluppo) di Roma ed evidenzia anche la portata nazionale ed internazionale della manifestazione con il 64% dei visitatori provenienti da Lazio, Puglia e Lombardia oltre che Francia, Germania e altri paesi europei. La kermesse internazionale dedicata al fumetto attira inoltre ogni anno 300 espositori da tutta Italia e sponsor internazionali che hanno riconosciuto l’alto potenziale del Comicon di Napoli, come  Mondadori Store, ilCantastorie, MotorVillage, Vigorsol, Coca-Cola, Forst fino alla partenopea cioccolateria di Gay Odin.
L’edizione di quest’anno, la diciannovesima, dedicata al rapporto tra Fumetto e Web con il Magister Roberto Recchioni, ha registrato già un sold out di abbonamenti, e ci si aspetta un panel internazionale di ospiti come Daniel Pennac, il mangaka Toyotaro, Rachel Keller di Legion, Liam Cunningam della saga del Trono di Spade. Tante eccellenze del fumetto italiano e internazionale come: Boulet, Scott Koblish, Jay, Gipi, Zerocalcare, Tanino Liberatore, Grzegorz Rosinski, Filippo Scòzzari, Gigi Cavenago, Leo Ortolani, Giacomo Bevilacqua, Nicolas De Crécy, Sio e molti altri. Non mancano inoltre le anteprime della sezione CartooNa come quella de   I Peggiori e King Arthur: Il potere della spada di Guy Ritchie.