ComiconOff, un’invasione di fumetti all’Archeologico e a Palazzo Reale

46

Un’invasione di fumetti, tra mostre, incontri, e proiezioni di animazione, tutto questo è ComiconOff 2016, lo spin off di Napoli Comicon che quest’anno porterà la nona arte anche a Palazzo Reale e nelle austere sale del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. La Scuola Internazionale di Comics realizza infatti nell’ambito di ComiconOff due splendide esposizioni: “Napoleon a Palazzo” è il titolo della mostra dedicata a Fabrizio Fiorentino (dal 14 aprile al 3 maggio), un talento campano che, dopo aver lavorato per Marvel e DC Comics, ha dato alle stampe “Napoleon”, fumetto storico pubblicato in Francia dal colosso Glènat e scritto da Noêl Simsolo. Le tavole originali del fumetto saranno esposte a Palazzo Reale. Il Museo Archeologico Nazionale apre invece le porte, dal 18 aprile al 6 maggio, alla mostra “Riccardo Federici al MANN – Tavole inedite da Saria III”: al primo piano del museo ci saranno in anteprima le tavole del nuovo capitolo della serie francese fantasy scritta da Jean Dufaux e disegnata appunto da Federici, uno dei talenti italiani più apprezzati oltralpe. Ma già oggi è stata inaugurata, in occasione della presentazione del cartellone di ComiconOff, la mostra all’ordine dei giornalisti di Napoli dedicata alla testata Graphic News, che si occupa di giornalismo a fumetti online, trattando tematiche politiche, sociali, culturali ed economiche. La rete di ComiconOff comprende anche quest’anno gli Istituti di cultura stranieri, con in prima fila l’Istituto Cervantes che dal 7 aprile al 6 maggio, dedica una mostra a Paco Roca, il fumettista spagnolo più apprezzato nel panorama attuale, che si racconta con numerose tavole originali tratte anche dal suo ultimissimo lavoro “La Casa”. Animazione protagonista invece all’Istituto Francese che legherà Comicon con il Festival del Cortometraggio di Clermont-Ferrand, organizzando per il 22 aprile una giornata di proiezioni per le scuole di cortometraggi d’animazione inediti in Italia, alla presenza del regista Hugo Frassetto, protagonista anche di un workshop dedicato ai segreti delle tecniche di animazione per studenti di licei artistici di Napoli. Il Goethe, infine, parte con un progetto per una graphic novel che verrà realizzata nel prossimo anno sul campo di internamento di Campagna (Salerno) in cui vennero rinchiusi gli ebrei negli ultimi due anni della II Guerra Mondiale. Tra le altre iniziative (programma completo sul sito www.comicon.it), spicca il percorso per immagini e parole che la libreria Feltrinelli dedica, dal 1 aprile, all’artista partenopea Cristina Portolano e al suo ultimo volume, “Quasi signorina”, mentre la Scuola Italiana di Comix ospiterà, dal 15 aprile al 6 maggio, la mostra dal titolo “L’universo realistico di Maurizio Manzieri”, dedicata all’artista, insignito negli USA dell’Asimov’s Reader’s Award.