Commercialisti, la guida per diventare partner di Telefisco

23
Giovedì 28 gennaio è in programma Telefisco 2016, il convegno annuale che costituisce una bussola per orientarsi tra le misure tributarie dell’anno appena iniziato. Un appuntamento imprescindibile per professionisti e operatori d’impresa a cui interverranno il Direttore dell’Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi e il Presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Gerardo Longobardi. In Campania sono circa 13mila i commercialisti che possono ottenere i crediti formativi validi per la formazione obbligatoria partecipando a Telefisco. Ordini professionali, banche e organismi associativi hanno tempo fino al 25 gennaio per attivare nuove sedi di Telefisco e trasmettere così in diretta l’evento offrendo ai professionisti la possibilità di approfondire tutte le novità della Legge di Stabilità con cui si dovranno confrontare durante tutto l’anno. Sotto i riflettori nel programma della 25esima edizione di Telefisco, in particolare, il patent box, i superammortamenti l’assegnazione agevolata e le numerose novità introdotte dalla legge delega di riforma fiscale, dalle sanzioni al raddoppio dei termini. Per diventare partner di Telefisco 2016 e attivare una sede è necessario mettere a disposizione una sala convegni di dimensioni sufficienti (da 50 a mille posti) per giovedì 28 gennaio e il pomeriggio del giorno precedente (per l’allestimento e le prove tecniche di collegamento). Tutte le informazioni per aderire sono disponibili all’indirizzo www.ilsole24ore.com/telefisco. In alternativa è possibile chiamare il numero 02/34973209 oppure scrivere all’indirizzo pino.appella@consultami.comIn attesa dell’evento, a partecipazione gratuita, è possibile scaricare l’App Telefisco 2016, disponibile su Ios e Android per tablet e mobile. L’applicazione offre alcuni servizi, tra cui la possibilità di registrarsi, di inviare i quesiti al Forum, di consultare il programma, l’elenco delle sedi e, dal giorno della manifestazione, la dispensa con le relazioni degli esperti.