Commozione ai funerali del vicesindaco di Napoli Mia Filippone. Manfredi: Dolore difficilmente sanabile

238
in foto il compianto vicesindaco di Napoli, Mia Filippone (immagine da sito web Comune di Napoli)

Tanta commozione nella chiesa di Sant’Onofrio dei Vecchi a Napoli per i funerali di Maria Filippone, detta Mia, vicesindaco e assessore con delega all’istruzione, morta a 68 anni nella notte tra il 15 e il 16 luglio dopo oltre un mese di ricovero in ospedale per problemi cardiocircolatori. A presiedere la cerimonia funebre è l’arcivescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia. Presenti nei banchi della chiesa di corso Umberto, insieme ai familiari, tutti i membri della Giunta comunale a partire dal sindaco Gaetano Manfredi. “Il dolore è difficilmente sanabile, però questo momento così triste – ha detto Manfredi visibilmente commosso – tutte le parole per Mia sono sommerse da questa grande onda d’amore che ci ha travolto. Ha rappresentato e rappresenterà i valori in cui crediamo: essere a disposizione degli altri, aiutare, ascoltare e fare senza chiedere niente in cambio, Mia era così. Dopo tanti anni che ci conoscevamo le ho chiesto di affiancarmi in questo compito e lei è stata un grande vicesindaco, ha rappresentato benissimo la larga maggioranza della città che crede nei valori e nel futuro. Ora abbiamo la responsabilità di ricordarla con il fare, e lei anche se non c’è più sarà sempre al fianco nostro e della nostra città, non ci lascerà soli”.