Comprare Bitcoin: un mercato (non tanto nuovo) ancora in espansione

26

Comprare Bitcoin è davvero così facile e conveniente come spesso si legge su internet? Sicuramente questo è il mercato nel quale vale la pena investire in questo momento e i segnali che confermano ciò sono davvero tanti.

L’industria delle criptovalute è cresciuta notevolmente da quando Satoshi Nakamoto ha pubblicato il white paper originale di Bitcoin nel 2008. Più di un decennio dopo, la maggior parte delle persone è a conoscenza dei termini “Bitcoin” e “criptovaluta”. Nel 2017, al culmine dell’interesse per le criptovalute, “Come acquistare Bitcoin” è stata la terza ricerca di Google in classifica.

Sebbene la capitalizzazione di mercato della classe di attività crittografica abbia oscillato selvaggiamente con oscillazioni dei prezzi, è comunque aumentata da circa 10 miliardi di dollari (8,1 miliardi di sterline, 9,1 miliardi di euro) nel 2013 a 237 miliardi di dollari entro la fine del 2019. Allo stesso modo, negli ultimi cinque anni, la crescita dei conti e delle transazioni uniche di Bitcoin è stata in media di quasi il 60% all’anno.

Sebbene i primi guadagni nelle criptovalute siano già stati realizzati, l’industria rimane nelle fasi iniziali di sviluppo. Internet, ad esempio, è stato sviluppato nel 1969 e il World Wide Web è stato introdotto nel 1990. In confronto, le criptovalute esistono da poco più di un decennio (sebbene non possiamo certamente definire il mercato nel quale si scambiano tanto giovane).

Esistono molteplici cicli nel percorso di vita delle monete digitali (pure i Bitcoin funzionano per cicli e da questi dipendono gli alti e i bassi del loro apprezzamento). Nonostante il calo dei prezzi in ogni ciclo, c’è stata una crescita costante dell’attività degli sviluppatori, dell’attività sui social media e di una serie di start-up create nello spazio. È probabile che il picco del prossimo ciclo coincida con le nuove scoperte tecnologiche e l’aumento dei prezzi delle criptovalute.

Insomma, tutte le volte che avviene un cambiamento significativo avviene un picco in ascesa o in discesa, e così è fino all’assestamento e al conseguente rialzo o abbassamento del valore. Tutte le monete digitali vivono la stessa sorte, nessuna cresce in continuazione senza sosta.

È probabile che l’apprezzamento dei prezzi a lungo termine sia supportato da un maggiore interesse per le criptovalute come asset class da parte degli investitori istituzionali. Il volume medio giornaliero di criptovalute scambiate è solo l’1% del mercato dei cambi. Nonostante la crescita di oltre 200 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato, le criptovalute sono ancora una frazione del mercato azionario globale (71 trilioni di dollari alla fine del 2019) e del mercato del debito globale (più di 100 trilioni di dollari alla fine del 2018), per non menzionare l’immobiliare globale.

Questo contesto offre agli investitori e ai trader opportunità di fare soldi con le criptovalute.