Comunali, ad Avellino 8 candidati sindaci

77

Depositate le liste dei candidati che parteciperanno il 10 giugno prossimo alle elezioni amministrative che in provincia di Avellino, oltre al comune capoluogo (l’unico campano coinvolto nella tornata elettorale), interesseranno altri 20 comuni.
Ad Avellino, sono 8 i candidati alla carica di sindaco, sostenuti complessivamente da 18 liste. La coalizione di centrosinistra ha candidato alla carica di sindaco l’avvocato penalista, Nello Pizza, sostenuto dal Pd, da 3 liste con simbolo civico di area democrat, da due liste dei Popolari di Ciriaco De Mita e da una lista ispirata dal consigliere regionale di LiberiEUguali, Francesco Todisco. La coalizione di centrodestra punta sull’imprenditore Sabino Morano, sostenuto da Fi, Lega, Democrazia Cristiana-Udc, Noi con Avellino. Dino Preziosi, ex manager dell’Air spa, sostenuto da Fratelli d’Italia, è il candidato sindaco della lista La Svolta: nel 2013, Preziosi era stato battuto nel turno di ballottaggio dal sindaco uscente, Paolo Foti. Il M5S candidato Vincenzo Ciampi, funzionario della Agenzia delle Entrate di Avellino. Nelle elezioni del 2013, il Movimento raccolse il 5,7% dei consensi con la candidatura a sindaco di Tiziana Guidi. Alle elezioni politiche del 4 marzo scorso, M5S ha superato il 39% dei voti. La sinistra alternativa, con una sola lista a cui hanno aderito Rifondazione Comunista e Sinistra Italiana con il parlamentare non rieletto, Giancarlo Giordano, candida Nadia Arace, eletta nel 2013 nelle liste del Pd dal quale è poi uscita nel corso della consiliatura. Con la lista Mai Più, è candidato a sindaco Luca Cipriano, ex presidente del teatro “Carlo Gesualdo”, tra i più votati nel 2013 nella lista del Pd, partito dal quale è uscito nei mesi scorsi. Completano l’elenco dei candidati, Giuliano Bello (Casa Pound) e Massimo Passaro (Cittadini in Movimento). Tra i 576 candidati che aspirano ai 32 seggi consiliari di Avellino, c’è Maura Sarno, nota imprenditrice del vino e moglie del vice presidente nazionale della Piccola Industria di Confindustria, Renato Abate, candidatasi con il M5S e Gigi Pavarese, ex direttore sportivo di Avellino, Napoli e Torino, candidato nella coalizione di centrodestra.
Ad Avellino sono oltre 46 mila gli elettori, quasi la metà dei 101 mila chiamati alle urne negli altri 20 comuni irpini, dove sono 43 i candidati sindaci e 246 gli aspiranti consiglieri comunali. Il comune con minor numero di elettori è quello di Cairano (770).