Comuni, turismo itinerante: 4 premi da 20mila euro

49

Torna il bando “I Comuni del Turismo all’aria aperta” promosso da Apc-Associazione Produttori Caravan e Camper in collaborazione con Anci-Associazione nazionale Comuni italiani, Federparchi-Europarc Italia, Federterme e Fee Italia-Fondazione per l’Educazione Torna il bando “I Comuni del Turismo all’aria aperta” promosso da Apc-Associazione Produttori Caravan e Camper in collaborazione con Anci-Associazione nazionale Comuni italiani, Federparchi-Europarc Italia, Federterme e Fee Italia-Fondazione per l’Educazione Ambientale. Lo scopo dell’iniziativa, giunta alla XIII edizione, è quello di incentivare le amministrazioni comunali nella progettazione e realizzazione di aree di sosta camper, contribuendo alla diffusione della cultura del turismo itinerante en plein air in Italia. Domande entro il 31 maggio – Entro il 31 maggio 2014 i Comuni potranno, quindi, concorrere alla vincita di 4 premi da 20.000 euro ciascuno inviando il proprio progetto di area sosta camper multifunzionale e integrata con il territorio. Il bando prevede 4 categorie di partecipazione: Comuni del Nord (Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Trentino Alto-Adige, Friuli Venezia-Giulia, Veneto, Emilia Romagna), Comuni del Centro (Toscana, Abruzzo, Umbria, Marche, Lazio), Comuni del Sud e Isole (Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna), e progetti di ristrutturazione e implementazione di aree di sosta camper già esistenti. Quest’ultima, tra le novità del 2014, è stata pensata per potenziare e migliorare il servizio di ospitalità en plein air dei Comuni che hanno già realizzato un’area dedicata al camper style. Dall’homepage del sito www.associazioneproduttoricamper.it è possibile accedere alla sezione “Comuni En Plein Air” e trovare tutti gli strumenti informativi utili per partecipare tra cui il bando di Concorso, il manuale per la progettazione di aree di sosta, alcuni consigli sulle dotazioni necessarie e quelle ideali per un progetto vincente, oltre alle normative nazionali in materia.