Con la Festa del Torrone Cremona diventa capitale della gola

7

Milano, 6 nov. (Labitalia) – Nove giorni di festa trasformeranno Cremona, dal 17 al 25 novembre, nella capitale italiana della gola. Torna, infatti, la Festa del Torrone, con tantissimi eventi e appuntamenti che animeranno il programma della kermesse più dolce d’Italia, presentato oggi a Milano a Palazzo Pirelli. A partire da importanti conferme, come l’immancabile rievocazione storica del matrimonio tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti, domenica 19 novembre, nella cornice di piazza del Comune, a seguito della sfilata per le vie del centro storico della città tra le acrobazie degli sbandieratori, musicisti e le figure delle dame e dei cavalieri.

Verranno esposte le costruzioni giganti in torrone Sperlari, delle precedenti edizioni, e confermatissimo è anche lo spettacolo finale, che esprimerà suggestive ambientazioni, grandi effetti scenografici e musiche coinvolgenti. Ovviamente, trattandosi della Festa più dolce d’Italia, imprescindibili saranno le degustazioni di torrone in mille varianti di abbinamento, per poter apprezzare e scoprire sempre nuovi modi per gustare al massimo lo squisito dolce cremonese.

Come ogni anno, poi, la Festa avrà molti ospiti prestigiosi che interverranno durante la kermesse, e a due di loro sarà consegnato il tradizionale ‘Torrone d’Oro’, riconoscimento che premia chi rappresenta Cremona e il suo territorio in Italia e nel mondo. Il regista Marco Tullio Giordana e la produttrice e sceneggiatrice Cristiana Mainardi, cremasco il primo e cremonese la seconda, saranno i premiati del ‘Torrone d’Oro’ della Festa del Torrone 2018.

Tra le novità di quest’anno, ci sarà il ritorno del ‘Torrone Live’, nella Loggia dei Militi nei due weekend di Festa. Un evento che prevede la produzione in piazza del torrone e la distribuzione al pubblico del dolce appena realizzato, creando un momento di degustazione spettacolare. Essendo il tema della Festa dedicato a Mina – per celebrarne i 60 anni di carriera – e al Novecento, non possono ovviamente mancare appuntamenti di spettacolo e celebrazione per la ‘Tigre di Cremona’, che coinvolgeranno grandi e piccoli. A lei saranno riservati omaggi musicali, con concerti in piazza sul palco principale durante i 2 weekend della festa, dove risuoneranno i brani di Mina che sono stati la colonna sonora dei nostri più recenti decenni. Ma anche spettacoli di danza e teatro.

A uno dei suoi grandi successi, ‘Le mille bolle blu’, sarà dedicato un originalissimo flash mob: da piazza del Comune si innalzeranno migliaia e migliaia di bolle, rigorosamente blu, rendendo iridescente, al loro scoppio, il cielo sopra Cremona. Ma a vestirsi di Mina sarà tutto il centro storico, con le vetrine dei negozi che riporteranno i titoli e alcuni brani dei suoi indimenticabili successi. In piazza del Comune, uno street artist le dedicherà un’opera d’arte che verrà realizzata al momento, sotto gli occhi di tutti i visitatori. Infine la scultura gigante in torrone Sperlari, che si ispirerà all’arte e al fascino eterno della ‘Tigre di Cremona’.

Tra gli ospiti internazionali, quest’anno a Cremona sarà protagonista il pasticcere Damiano Carrara, famoso volto televisivo che ha costruito il suo ‘dolce’ successo partendo dall’America per poi conquistare un pubblico internazionale. Alla Festa del Torrone, Damiano dedicherà una nuova creazione ad hoc, ossia il dolce pensato in esclusiva per la Festa del Torrone. Una creazione ideata e realizzata appositamente per dar vita a un insieme di sapori che racchiuda il perfetto equilibrio.

Essendo la Festa della dolcezza per eccellenza, non mancherà tutta una ricca e attesa serie di appuntamenti golosissimi. Iniziando dai Degustatours, per promuovere i vizi di gola nei negozi del centro di Cremona. Sarà possibile degustare le prelibatezze del territorio presso enoteche, negozi di tipicità, pasticcerie, ecc. Una grande vetrina per le tipicità cremonesi presso il pubblico di estimatori e di turisti grazie alla disponibilità data dalle attività commerciali: il centro storico si trasformerà in un grande salone del gusto in cui le migliori gourmandises verranno proposte gratuitamente. Un vero e proprio viaggio gastronomico-culturale alla scoperta delle filiere delle eccellenze cremonesi.

Non mancheranno anche quest’anno le degustazioni particolari. Sulla scia del successo delle passate edizioni, si riproporranno gli accoppiamenti ‘birra e torrone’, ‘vino e torrone’, ‘torrone e distillati’. Grazie alla guida esperta di noti degustatori del torrone in abbinamento a birre artigianali o a pregiati vini del territorio o a distillati si renderà unico questo momento di piacere per il palato.

Senza dimenticare, infine, della grande eccellenza mondiale di Cremona, la liuteria, patrimonio immateriale dell’Unesco e anima della città lombarda. Audizioni, visite, laboratori, concerti, degustazioni dove protagonista sarà il violino e, più in generale, l’eccellenza dell’artigianalità musicale cremonese. Inoltre, l’area commerciale sarà sempre attiva nel corso dei nove giorni, in modo che tutti i visitatori possano esaudire i loro desideri per un dolce shopping. Una Festa, quindi, per grandi e piccoli, con tanti laboratori, giochi e attività di intrattenimento e di animazione lungo le vie del centro e negli appositi spazi al coperto.