Con Omicron pandemia ai titoli di coda in Europa. Le stime dell’Oms

39
(foto da Freepik)

La variante omicron del coronavirus potrebbe rappresentare la fase finale della pandemia in Europa. Lo ha dichiarato il responsabile dell’Oms Organizzazione Mondiale della Sanità per l’Europa, Hans Kluge. Secondo alcune stime infatti la variante potrebbe colpire il 60% della popolazione europea, con alti tassi di vaccinazione, di qui a marzo. Kluge ha invitato alla prudenza data la capacità di mutazione dimostrata dal virus.