Conad-Auchan, 3 mila esuberi ma nessun licenziamento nel 2020

142

“Ad oggi noi abbiamo già molti scioperi locali, abbiamo ricevuto un’attenzione molto particolare a fronte di nessun licenziamento fatto, noi non abbiamo fatto nessun licenziamento e non ne faremo nessuno per tutto il 2020, parlo di licenziamenti collettivi”. Lo ha assicurato Sergio Imolesi, segretario generale Ancd-Conad nel corso dell’audizione in commissione Attività Produttive della Camera in merito alla vicenda relativa all’acquisizione del gruppo Auchan. “Nel 2020 dovremmo fare tutte le opere di ristrutturazione degli immobili, dei punti vendita – ha aggiunto Imolesi -. A dicembre la situazione era di circa 16 mila dipendenti e tra questi noi avevamo ipotizzato che tra le sedi centrali, le sedi periferiche e una serie di uffici, avremmo avuto 6 mila dipendenti di organico non sostenibile ma in tre mesi ne abbiamo già ricollocati 3 mila, abbiamo il 2020 per ridurre al massimo il problema degli altri esuberi”. Il segretario generale ha ricordato anche le misure ipotizzate: “Ricollocazione in Conad, ricollocazione ad altri operatori della distrubuzione, fornitori, la mobilità incentivata, prepensionamento, sostegno al reddito con la cassa integrazione”.