Concessioni demaniali marittime, focus dell’associazione SeaLaw a Pozzuoli

115
Via Napoli a Pozzuoli

Previsto per oggi presso il complesso turistico ricettivo Alma Eventi, in via Miliscola 191 a Pozzuoli, dalle 16 alle 19, il convegno sul tema “Le Concessioni Demaniali Marittime nel Mercato Europeo Criteri di aggiudicazione nel mercato italiano. Quali prospettive?”. Promosso dall’Associazione SeaLaw e moderato dall’avvocato Immacolata Marra presidente Associazione SeaLawe e dall’avvocato Salvatore Ciano, vice presidente Associazione SeaLaw, il focus riunisce un parterre di esperti magistrati, giuristi tecnici, politici e rappresentanti delle categorie di operatori maggiormente interessate all’argomento di grande coinvolgimento e attualità. I relatori che intervengono per le diverse professioni di competenza e ne esamineranno con loro aspettative e problematiche sono il Giovanni Scotto di Carlo, magistrato X Sez. Civile Tribunale di Napoli, Sergio Zeuli, magistrato presso il Consiglio di Stato, Marcello Giocondo, presidente regionale SIB, Andrea Annunziata, presidente Autorità Portuale di Napoli, Giosi Ferrandino, europarlamentare, Marco Di Stefano, direttore generale Società Italiana Studi e Progetti di ingegneria portuale, Raffaele Topo, deputato alla Camera, Francesco Miraglia, presidente di AguarCost.ucp e Antonio Coppola, consigliere Ordine Architetti di Napoli e Provincia.
“Approfondisco le problematiche del settore da circa venti anni– ha dichiarato l’Avvocato Immacolata Marra Presidente dell’Associazione SeaLaw e fautrice del convegno- oggi con l’associazione che rappresento comincia un percorso a supporto degli operatori e di chiper altri aspetti ha interesse a studiare fattivamente le tematiche inerenti il demanioe la navigazione marittima. Un argomento attenzionato, ma del quale si parla ancora poco, perciò ritengo siano importanti appuntamenti come questo, che è il primo di una serie di incontri”.
Il focus verterà infatti, sulle concessioni demaniali, sulla direttiva Bolkestein, le liberalizzazioni, la gestione sostenibile, il futuro del turismo a Pozzuoli e nei Campi Flegrei. Punto di particolare attenzione la Direttiva Bolkestein: perché se ne parla e perché è difficile cancellarla!, sulla quale si farà chiarezza su che cosa sia e perché eludere questa norma sia ormai impossibile. Infatti se ne discute da anni e quasi sempre in relazione alle concessioni balneari e a quelle degli ambulanti. La lunga serie di norme imposte dalla Direttiva a favore della concorrenza, sono trattate in Italia soprattutto riguardo alle concessioni di balneari e ambulanti, con l’evidenza che finora l’Italia ha sempre provato ad aggirarne i contenuti, ma in maniera illegittima, come stabilito dalla Corte di Giustizia UE, già nel 2016. E va da se che, non è più possibile continuare come nel 2018 e 2019, rinnovando le concessioni nel mancato rispetto della Direttiva, soprattutto dopo le recenti sentenze dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato.