Concorso di idee per valorizzare San Martino, i vincitori

6

Belluno, 4 nov. (AdnKronos) – Realtà aumentata nei luoghi di San Martino con artisti dei paesi coinvolti. Racconti interattivi multimediali che coinvolgono la comunità locale. Queste le iniziative vincitrici del concorso di idee realizzato dall’Unpli Veneto (Unione delle Pro Loco del Veneto) nell’ambito del progetto europeo NewPilgrimAge, premiate oggi a Legnago al Centro Ambientale Archeologico. I progetti saranno dunque supportati nella realizzazione. Le idee premiate sono state dunque “San Martino +” e “#smARTradio: sulle vie di San Martino”, proposte rispettivamente da Pro Loco di Revine Lago (TV) e Fondazione Radio Magica Onlus (PD-UD). Le premiazioni hanno avuto luogo a Legnago, al Centro Ambientale Ecologico.

Il progetto, presentato dalla Pro Loco di Revine Lago che ha già un’esperienza di successo col Lago Film Fest, consiste nella realizzazione di un percorso di narrazione multimediale attraverso degli interventi di illustrazione nelle città con l’utilizzo della realtà aumentata. Il progetto è strutturato in una residenza di giovani artisti e tecnici digital, provenienti dai paesi partner di progetto, sviluppata in due fasi: la prima della durata di una settimana, un momento di esplorazione e conoscenza del territorio di tre differenti location della Regione del Veneto legate alla figura di San Martino; una seconda di produzione e realizzazione di tre opere di illustrazione rese interattive grazie all’utilizzo della realtà aumentata.

Le illustrazioni, assieme ad altri elementi narrativi e informativi, contribuiranno a raccontare in modo letteralmente “straordinario” storie ed esperienze, per creare un percorso a tappe alla scoperta di luoghi e tradizioni legate allo spirito che contraddistingue la figura di San Martino. Scoprire dove si trovano le figure e i personaggi realizzati dagli artisti e dai producers multimediali, selezionati dopo la loro attenta analisi del territorio con uno sguardo molto “young”, renderà sicuramente curioso e interessante il percorso per i giovani – e non solo – turisti da tutta Europa.

L’idea progettuale, presentata da Fondazione Radio Magica Onlus, mutua un format di successo “#smARTradio: l’arte di divulgare nell’era dei social”, e lo declina su San Martino, attraverso lo strumento potente della narrazione o storytelling. Cuore del progetto, infatti, è la realizzazione di brevi racconti d’autore adatti a più fasce d’età, commissionati con un approccio bottom up, ovvero coinvolgendo stakeholder e comunità locali in qualità di custodi di storie.

Tali racconti, ognuno dei quali è dedicato ad un singolo oggetto o tema che valorizza il patrimonio culturale legato alla figura di San Martino (per es. chiese, castelli, opere d’arte, leggende, tradizioni culturali, popolari ed enogastronomiche) diventano i moduli di base di molteplici prodotti e attività: audioracconti vocali, videoracconti illustrati, mappe cartacee del territorio, laboratori nelle scuole, spettacoli dal vivo, coprendo i tre ambiti progettuali: turistico, culturale e sociale.

L’obiettivo del concorso era quello di valorizzare l’immensa eredità culturale materiale e immateriale legata alla figura San Martino, promuovendo allo stesso tempo il territorio veneto, le sue radici e le proprie offerte turistiche e culturali, con uno sguardo al futuro. Il bando era aperto a pro loco, associazioni culturali, fondazioni, enti del terzo settore, associazioni sportive, associazioni di categoria, enti locali, scuole e imprese. Le 13 proposte arrivate sono state valutate con attenzione da un’apposita commissione che ha deliberato meritevoli le due vincitrici, che potranno dunque ora veder sviluppata la propria idea grazie allo stanziamento iniziale di progetto.

Inoltre, la commissione ha comunque stabilito che sarà varata anche la “Rete di San Martino”, un vero e proprio board strategico Veneto che riunisce enti e associazioni interessate alla figura del Santo, volta soprattutto alla realizzazione del progetto turistico-culturale “Via di San Martino”.

NewPilgrimAge è il titolo del progetto europeo che l’Unpli Veneto, l’Unione delle Pro Loco del Veneto, ha ottenuto nell’ambito del programma Interreg Central Europe. L’obiettivo del progetto è quello di valorizzare l’eredità del Santo in Europa, tra cui la cosiddetta “Via di San Martino”, definita come “Strada Culturale” dal Consiglio d’Europa. Partner del progetto, assieme a Unpli, sono il Comune di Szombatherly (Ungheria), il Comune di Maribor (Slovenia), il Comune di Albenga (TO), il Comune di Dugo Selo (Croazia), il Centro di Ricerca Accademico della Slovenia, l’organizzazione non-profit Mindspace (Ungheria). Il budget totale assegnato al progetto è di 1.710,455,20 euro. L’obiettivo, dunque, è proprio quello di reinterpretare e valorizzare nell’Europa attuale i valori condivisi e l’eredità culturale di San Martino, attraverso il coinvolgimento delle comunità locali con iniziative e progetti in diversi ambiti.