Confagricoltura Campania: Bene il tavolo sul Psr 2021-2027 ma ora si finanzino le misure 2014-2020

747
in foto Fabrizio Marzano

“Bene il Tavolo verde su Psr Campania 2021-2027, ma si acceleri sui pagamenti delle misure strutturali del Psr Campania 2014-2020, trovando le risorse finanziarie per tutti i richiedenti idonei, anche quelli in overbooking”. Lo ha dichiarato Confagricoltura Campania prendendo posizione sulle possibili conseguenze di uno slittamento della nuova Pac, con l’eventualità della proroga contingentata degli aiuti, nel quadro della specifica situazione campana. Lo slittamento, secondo Confagricoltura, potrebbe avvenire a causa del possibile rinvio dell’approvazione dei nuovi Regolamenti e del budget a base della Politica agricola comune 2021-2027, a causa del dibattito politico in atto a Bruxelles nel merito della proposta e dell’incertezza sulla copertura finanziaria del bilancio europeo, legata anche all’esito della Brexit, atteso per ottobre. Oltre il bilancio Ue 2020, secondo quanto stimato da Confagricoltura, la conseguenza potrebbe essere la proroga contingentata degli aiuti sui due pilastri della Pac, Domanda unica e Programmi di sviluppo rurale. In pratica, non si verificherebbe l’interruzione dei pagamenti, ma questi verrebbero erogati, su base annua, in quantità più ridotte e sulla base giuridica dei Regolamenti vigenti nel periodo di programmazione 2014-2020. In merito il presidente di Confagricoltura Campania, Fabrizio Marzano ha dichiarato: “Intanto, vista la delicatezza del momento, va il nostro plauso al consigliere Nicola Caputo per aver convocato il Tavolo verde ed inteso con questo anche riavviare il dialogo sulla futura programmazione per lo sviluppo rurale 2021-2027, sperando che la nuova Pac sia più aderente alle reali esigenze dell’agricoltura europea”.
Ma resta sul tavolo la questione dei pagamenti per il Psr Campania 2014-2020 che sull’ultima tornata di bandi delle tipologie d’intervento 4.1.1 “Investimenti nelle aziende agricole” e 4.1.2 “Investimenti per il ricambio generazionale nelle aziende agricole”, ha visto molte domande idonee non finanziate. “Visto che l’approvazione della nuova Pac si allontana – ha continuato Marzano – e che il contingentamento degli aiuti potrebbe portare in futuro ad una diluizione dei pagamenti sul Psr nel tempo, cosa che potrebbe rallentare i programmi di investimento degli agricoltori che faranno richiesta di cofinanziamento sulle misure strutturali, Confagricoltura Campania chiede con forza all’assessorato regionale all’Agricoltura un’accelerazione delle dinamiche di spesa sulle misure a investimento a partire dalle domande già recentemente approvate e i cui progetti sono stati ritenuti idonei, trovando risorse anche per tutte le numerose domande in overbooking”.

Rispondi
Rispondi a tutti
Inoltra