Confassociazioni, 750.000 CV di professionisti delle associazioni aderenti subito sul portale di recruiting InPA

46
In foto Angelo Deiana, a sinistra, e Renato Brunetta

“Firmato il protocollo d’intesa con il ministro Renato Brunetta per il Portale del Reclutamento inPA, l’innovativo punto di incontro tra domanda e offerta di lavoro previsto dal PNRR. Questa ratifica rappresenta un momento molto importante per la nostra Confederazione e per tutti i suoi professionisti (attualmente 1 milione e 240 mila) perché, da azionisti del Paese, siamo ben felici di mettere a disposizione le nostre competenze al servizio del rilancio della nostra Italia. Per questo siamo perfettamente coerenti con lo spirito del Portale stesso che offre, come ci ricorda sempre il ministro Brunetta – opportunità concrete e non slogan, sulla base di criteri quali il merito e la trasparenza”. Lo ha dichiarato in una nota a margine della firma del protocollo il Presidente di Confassociazioni, Angelo Deiana.
All’incontro che si è svolto a Palazzo Vidoni giovedì 25 novembre insieme al ministro Renato Brunetta e al presidente di Confassociazioni Angelo Deiana, hanno partecipato la vice presidente nazionale con delega alle Pari Opportunità Federica De Pasquale e il direttore generale Adriana Apicella per mettere in evidenza il ruolo strategico presente e futuro delle donne in Confassociazioni. Da questo momento i nostri professionisti – ha continuato il Deiana – potranno aderire al portale e partecipare uniti a questa sfida stimolante e innovativa per il nostro Paese. Fare rete mettendo a sistema le risorse professionali, rappresenta quel salto di qualità che serve all’Italia per confrontarsi in maniera competitiva nelle sfide nazionali e internazionali che ci pone il mondo pandemico e post pandemico”.
“Grazie all’asse con Confassociazioni – ha sottolineato il ministro Brunetta – la rete di inPA acquisisce altri professionisti con competenze diversificate, che si aggiungono ai 5,6 milioni di profili già censiti. Contiamo di arrivare entro l’anno a 7-8 milioni di profili. La sinergia con il mondo delle professioni, ordinistiche e non ordinistiche, è assolutamente feconda per la nostra Pubblica amministrazione e per il rilancio dell’Italia. Chiediamo a tutti di mettere esperienze e conoscenze al servizio del Piano nazionale di ripresa e resilienza”. “Un sentito ringraziamento al ministro Brunetta e al nostro Governo – ha concluso Deiana – per aver creato questo sistema di partecipazione delle migliori competenze al rafforzamento della macchina amministrativa proprio grazie al coinvolgimento dei nostri esperti e professionisti. Essere presenti e attivi in quello che è considerato il terzo pilastro del PNRR è motivo di soddisfazione ma anche di forte motivazione a migliorare sempre più le nostre skills professionali”.