Confcommercio: Albero di Natale rubato, un’offesa alla città

18

Il direttore di Confcommercio Campania Pasquale Russo interviene sulla vicenda dell’albero di Natale rubato in Galleria Umberto I e poi ritrovato. “Siamo intervenuti contribuendo all’installazione di luminarie in molte strade cittadine e siamo pronti a farlo – spiega Russo – anche per l’ennesimo scempio effettuato in Galleria. Piccoli interventi rispetto ai grandi problemi della citta’, ma sicuramente utili per confermare il rispetto che ogni cittadino deve invece avere per Napoli. Quello che e’ avvenuto rappresenta un’offesa alla citta’ e ai cittadini, si tratta di un episodio molto grave da valutare con grande attenzione perche’ il ripetersi del furto dell’albero rappresenta qualcosa in piu’ di un’offesa alla citta’ e alle sue istituzioni”. Confcommercio Campania ha gia’ programmato una riunione immediata con gli iscritti, un confronto con il Comune e con le altre istituzioni per concordare le iniziative di cui e’ pronta a farsi carico. “Lunedi’ sentiremo i nostri iscritti che gia’ mi hanno manifestato telefonicamente e di persona la volonta’ di intervenire in aiuto della citta’ per questo ennesimo episodio. Contestualmente ci metteremo in contatto con il Comune – chiarisce il direttore di Confcommercio Campania – per concordare con loro le iniziative da adottare. E’ necessario sentire le forze dell’ordine per capire cosa possiamo fare per restituire un po’ di ordine alla Galleria, se necessario magari anche disponendo un servizio di vigilanza notturna. A parte la nostra disponibilita’ ad acquistare e addobbare un nuovo albero per sostituire quello rubato, crediamo che sia necessario affrontare il problema in maniera radicale: con controlli costanti, non solo per evitare che il furto dell’albero si ripeta, ma anche per dare tranquillita’ a quello splendido ambiente che troppo spesso viene mortificato da gruppi di giovani che profittano della grande area coperta per giocare a pallone, correre in bici o in motorino. Comune e Forze dell’Ordine sanno da oggi di poter contare sulla nostra piena collaborazione che non sara’ solo economica per ridare dignita’ a un luogo importante della citta’”.