Confcommercio Campania: La pandemia finora ci è costata 8 mld e dalla Regione ristori per 270 mln

54
In foto Pasquale Russo

“Siamo la più grande organizzazione imprenditoriale di categoria in Italia e in Campania. Rappresentiamo migliaia di aziende e lavoratori. Fino ad oggi la pandemia ha comportato la chiusura per 93 giorni delle strutture commerciali e 130 di quelle di ristorazione, è costata almeno 8 miliardi a turismo e commercio in Campania, mentre la Regione Campania ha impegnato soltanto circa 270 milioni di ristori, molto meno di Regioni come Veneto, Lazio o Puglia per una media di duemila euro circa. Ecco perché la situazione è drammatica, molti hanno chiuso e non riapriranno più e molti lavoratori non troveranno più un lavoro. E urgente attivarsi con misure ad hoc e soprattutto con una programmazione adeguata, articolata e complessa”. Lo ha detto Pasquale Russo, direttore generale di Confcommercio Campania, a conclusione del confronto organizzato con i rappresentanti di tutti i partiti in Consiglio regionale della Campania dal titolo “Se muoiono le imprese, l’Italia non ha futuro”. Russo ha osservato che “il settore del terziario avanzato rappresenta il 27% del valore aggiunto, 244mila imprese, 460mila lavoratori, di gran lunga il settore principale della Campania. Noi non ci occupiamo solo di commercio, ma di logistica, sanità, turismo e tanto altro ancora. Quel che denunciamo è che ci sembra che l’attenzione nei confronti delle nostre imprese sia troppo limitata rispetto alle dimensioni e soprattutto la politica oggi deve indicarci una strada, nonostante le enormi difficoltà indiscutibili del momento. Da questa riflessione arrivano le nostre proposte che si occupano anche dei temi oggi più attuali come blu economy e transizione ecologica, ma anche quelli come le concessioni balneari che riguardano il territorio immediatamente. C’è bisogno di un confronto costante con la Regione anche per concordare la programmazione dei fondi europei che ricadano su tutti i settori e non solo su poche grandi imprese”, ha concluso Russo.