Confesercenti Campania, Schiavo a De Luca: Le misure anti Covid strozzano le Pmi. Incontriamoci

126
In foto Vincenzo Schiavo

Il presidente di Confesercenti Campania, Vincenzo Schiavo, e quello di Aicast Campania, Antonino Della Notte, hanno scritto al presidente della Regione, Vincenzo De Luca, chiedendo un incontro urgente per presentare alcune proposte per fronteggiare l’emergenza Covid 19 salvaguardando le imprese e i lavoratori. Le associazioni di categoria lamentano che una chiusura totale delle attività, come minacciato due giorni fa da De Luca dopo un’ordinanza per limitare la movida, metterebbe a rischio la sopravvivenza di molte imprese “del settore della ristorazione, eventi e in generale del comparto turismo e del settore moda”, si legge nella lettera.
Schiavo, commentando la missiva inviata a De Luca, ha aggiunto: “Chiediamo un incontro urgente al Governatore perchè dobbiamo dare risposte concrete alle nostre aziende. Gli assembramenti non sono legati alle attività commerciali, ma ad una questione di cultura e di rispetto delle regole. Lo Stato e le Regioni hanno il compito di aumentare i controlli: non possiamo far pesare sulle spalle degli imprenditori l’aumento dei contagi. Le nostre imprese sono in enorme difficoltà, da mesi non incassano introiti sufficienti. In questo momento non è opportuno ledere ulteriormente l’economia della Campania, anche perchè in altre regioni non ci sono queste regole così rigide – ha continuato -. Tanti sposi, per esempio, stanno spostando i loro matrimoni verso il Lazio o la Puglia: in questo modo si ammazza ancora di più l’economia della nostra regione e inoltre gli assembramenti ci sarebbero comunque e il problema contagi resterebbe. Il confronto è importante, anche per evitare che una decisione venga presa dall’oggi per il domani: tutto ciò crea ulteriore confusione ed altri danni. L’esempio resta quello dei matrimoni: annullare pochi giorni prima un evento del genere significa azzerare 40-50mila euro di investimento delle famiglie degli sposi, gravando sul loro bilancio e su quello dell’intera filiera legata ai matrimoni”, ha concluso il presidente di Confesercenti Campania.