Confindustria Avellino, accordo con Fiaip: siglato il protocollo d’intesa

60

Confindustria e Fiaip, Federazione italiana degli agenti immobiliari professionali, hanno rinnovato un protocollo d’intesa per accrescere la rappresentatività del settore immobiliare sul territorio con l’obiettivo di rafforzare il peso del sistema confederale e la presenza nelle sedi di rappresentanza.

L’accordo siglato dal Presidente di Confindustria Avellino, Emilio De Vizia e dal Presidente del Collegio Fiaip Avellino, Massimo Spagnuolo, risponde all’esigenza di favorire l’integrazione della categoria degli agenti immobiliari nel sistema confederale territoriale, rafforzando le attività di rappresentanza e di lobby delle due Associazioni presso gli interlocutori istituzionali.

Confindustria e Fiaip si sono impegnate, inoltre, a realizzare iniziative di comunicazione o eventi specifici dedicati alle proprie componenti territoriali per incentivare ed implementare la realizzazione degli accordi di adesione sul territorio.

“Grazie all’accordo – ha dichiarato il presidente Fiaip Campania Salvatore Mirabile presente alla firma dell’accordo – ci apprestiamo a programmare nuove iniziative comuni per il rilancio e la crescita del settore immobiliare anche su scala regionale e provinciale, forti di un’esperienza pluriennale che ci vede già insieme protagonisti in varie realtà. Intendiamo rafforzare le sinergie con il sistema confindustriale contribuendo a realizzare manifestazioni per i rilancio e la crescita economica, iniziative formative ed eventi congiunti al fine di promuovere proposte di interesse comune per lo sviluppo economico del territorio e di rilievo esterno su tematiche condivise”.

“L’accordo promosso da Fiaip e Confindustria, ha lo scopo di sviluppare una maggiore cooperazione tra le due organizzazioni e calare sul territorio attività comuni alle due strutture. In questo momento tutte le realtà hanno la necessità di fare sistema e l’accordo che rinnoviamo si muove per rafforzare nuove modalità di collaborazione e far crescere a tutti i livelli le azioni di rappresentanza e tutela degli associati”.