Confindustria Avellino, Economia Circolare: TrenDevice e la sfida (vinta) dei cellulari ricondizionati

182
in foto Antonio Capaldo

Si scrive Economia Circolare, si legge TrenDevice. E’ il marchio commerciale della Panta Rei Srl, giovane associata irpina guidata da Antonio Capaldo, da pochi giorni eletto membro del direttivo del Comitato Piccola Industria di Confindustria Avellino. Specializzata nella vendita on line di tablet, cellulari e device ricondizionati, negli ultimi anni ha ottenuto risultati sorprendenti a tal punto da ricevere il favore di operatori specializzati presenti sulla piattaforma di crowdfunding CrowdFundMe, appena quotata in borsa. Un business basato su un principio semplice dell’economia circolare, consentendo di rendere accessibile a tutti le nuove tecnologie. Un mercato, quello del ricondizionato, che secondo un recente studio valeva 17 miliardi di dollari nel 2018 e che arriverà a quota 52 miliardi entro il 2022. Lo hanno ben compreso Antonio Capaldo, amministratore della TrenDevice e Alessandro Palmisano, co-fondatore e general manager della società. Cinque milioni di fatturato nel 2018 ed un +50% di fatturato in più nei primi mesi del 2019 con mille referenze di prodotti usati e rigenerati al giorno. Con questi numeri i giovani imprenditori irpini, intendono consolidare la leadership di settore, sviluppare ulteriormente la piattaforma di re-commerce ed avviare un processo di internazionalizzazione. L’obiettivo è quadruplicare il fatturato e quotarsi sull’AIM (il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese). Grande soddisfazione viene espressa da Massimo Iapicca, neo presidente del Comitato Piccola Industria di Avellino, per gli ottimi risultati della Panta Rei e per le capacità espresse dal suo team vincente.