Confindustria Avellino, open innovation ricordando l’irpino Gabriele Pescatore

34

Si è svolto mercoledì 28 marzo 2018 presso la sede della Bper Banca di Avellino un incontro dibattito su “Open innovation -Infrastruttura produttiva, infrastruttura intelligente”. L’Open innovation è un approccio all’innovazione in base al quale le imprese si basano anche su idee, risorse e competenze tecnologiche che arrivano dall’esterno, in particolare da startup, università, enti di ricerca, fornitori e consulenti. Un appuntamento previsto nell’ambito della cooperazione tra la Direzione della Bper Campania e l’Università di Salerno, con la collaborazione di Confindustria Avellino e Confindustria Campania.

Il sistema della finanza, della ricerca e anche dell’industria ne hanno discusso in maniera approfondita al fine di meglio comprendere gli scenari di un modello di business che si coniuga con i saperi, con le competenze e con gli scenari di Industria 4.0. Necessario, secondo Confindustria, favorire il cambiamento di mentalità da parte della miriade di piccole imprese che costituiscono l’ossatura del quinto Paese manufatturiero al mondo grazie anche al supporto del sistema bancario, ben disposto a finanziare gli investimenti innovativi di qualità delle Pmi italiane.

La giornata di riflessione è stata l’occasione per ricordare un grande irpino, Gabriele Pescatore, che fu presidente della Cassa per il Mezzogiorno negli anni Cinquanta e fino a metà degli anni Settanta, realizzando con le risorse della Cassa, opere che produssero una crescita eccezionale del Sud e dell’Italia. Fu proprio il Pescatore a parlare di “infrastruttura produttiva” che oggi, grazie alle nuove tecnologie, alle competenze e agli scenari futuri si coniuga in “infrastruttura intelligente”.