Confindustria Avellino, serata di solidarietà in soccorso dei profughi afgani

31

In occasione della serata di solidarietà dal tema “Non chiudete i vostri occhi” dedicata ai circa sessanta profughi afgani residenti in Provincia di Avellino, dieci artisti irpini hanno messo a disposizione, donandole, le proprie opere d’arte. Queste sono state acquistate dagli imprenditori irpini Sabino Basso, Giuseppe Bruno, Salvatore Cincotti, De Matteis, Emilio De Vizia, Antonio Iuliano, David Marraffino, Carlo Matarazzo, Stefano Scauzillo e Valerio Zampino. Si tratta di un’iniziativa che si inserisce in un progetto più ampio scaturito dall’accoglienza offerta dalla Caritas e grazie alla quale è stato possibile coinvolgere dieci artisti che hanno creduto nella sfida dell’accoglienza per offrire un futuro ai popoli in fuga da guerra e violenza.

La finalità è quella di sviluppare una sinergia tra mondo dell’arte e quello del volontariato accolta con grande benevolenza dagli industriali irpini al fine di favorire l’integrazione della comunità afgana in provincia di Avellino. Le opere degli artisti sono state esposte nel Centro Sociale di Sant’Angelo dei Lombardi; nel corso dell’incontro, tenutosi lo scorso 4 novembre, si è svolto anche il concerto del Trio Cimarosa curato dal Conservatorio di Avellino. Annunciata, inoltre, la realizzazione di un catalogo fotografico al quale ha collaborato il fotografo irpino Antonio Bergamino.