Confindustria Avellino, nuovo servizio di consulenza alle Pmi sul Gdpr

30

A seguito dell’entrata in vigore del Regolamento Europeo 2016/679 (Gdpr) relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, Confindustria Avellino ha riscontrato che molte aziende di minori dimensioni hanno evidenziato qualche difficoltà ad adeguarsi alla nuove disposizioni sulla privacy, basate sui principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela dei dati personali e dei diritti dell’interessato, i cui dati vengono trattati.
Nell’ambito dei servizi offerti alle aziende associate, Confindustria Avellino ha, pertanto, stipulato una convenzione con dei professionisti esperti in materia, per fornire un’assistenza organica agli associati. L’intesa fornisce un supporto operativo sia sul piano tecnico-legale che su quello dell’adeguamento dei sistemi informatici; completa l’offerta anche un pacchetto assicurativo finalizzato a mitigare il rischio nella fase di implementazione delle procedure a tutela dei dati personali.
Numerose sono state le richieste da parte delle imprese associate per una un prima verifica delle attività da avviare per adeguarsi alla nuova norma. Il nuovo Regolamento Europeo prevede sanzioni amministrative pecuniarie particolarmente elevate, anche proporzionate al volume di affari realizzato da una società e precisamente fino a 10 milioni di Euro o al 2% del fatturato mondiale annuo e fino a 20 milioni di Euro o al 4% del fatturato.