Confindustria Avellino, a Vinitaly esplode la primavera del vino irpino

172

Mentre le prime gemme sui giovani tralci di vite cominciano a germogliare in provincia di Avellino, a Verona è esplosa la primavera del Vinitaly nello stand Irpinia che riunisce 83 cantine, tre produttori di distillati, tre consorzi e una rete di imprese, tre vini a Denominazione di Origine Controllata, Greco di Tufo, Fiano di Avellino e il Taurasi. Quest’ultimo vero fiore all’occhiello delle produzioni Vitivinicole irpine. Sabino Basso, Past President di Confindustria Avellino, titolare della pluripremiata cantina Villa Raiano, ha espresso un grande entusiasmo per l’edizione del Vinitaly di quest’anno soprattutto per aver saputo selezionare un pubblico qualificato di visitatori; ha infatti rilevato con grande sorpresa e soddisfazione che proprio il Taurasi inizia ad essere un vino molto famoso in Giappone. Evidentemente proprio grazie alle cantine maggiormente strutturate quali Mastroberardino, Feudi e Villa Raiano che garantiscono qualità, innovazione e presenza sui mercati esteri, i marchi irpini cominciano ad essere riconoscibili ed apprezzati.

I presupposti per la creazione di un Brand Irpinia ci sono tutti e se ne accorto anche il Vice Premier Luigi di Maio in visita allo stand Irpinia nel corso della kermesse il quale ha assicurato un maggior supporto al comparto vitivinicolo proprio perchè capace di conquistare nuovi mercati anche grazie alle start up agricole che propongo prodotti vinicoli altamente innovativi. Con le caratteristiche di un territorio come quello dell’Irpinia possono migliorare anche settori come quello dell’enoturismo, cresciuto notevolmente in termini di presenze e soggiorni. Ma anche la cultura può fare da traino ad territorio qualificato ed attraente. Ci crede anche Piero Mastroberardino, altro associato a Confindustria Avellino e Presidente del Gruppo Vini di Federvini, la più importante federazione di settore di Confindustria. Lo scorso 9 aprile ha infatti presentato a Verona il MIMA, Museo d’Impresa Mastroberardino Atripalda, un progetto culturale frutto di una selezione di documenti che racchiudono tre secoli di storia della rinomata cantina il cui percorso museale è programmato per il prossimo 15 maggio 2019 presso le antiche cantine della famiglia Mastroberardino ad Atripalda (AV).