Confindustria Benevento, Arte card: intesa tra la Sezione Turismo e Scabec

30

Consentire al territorio ed ai propri siti artistico-culturali di entrare nel circuito di Artecard Campania è l’obiettivo dell’incontro di ieri che ha visto finalmente il raggiungimento di una prima intesa che sarà formalizzata con un accordo tra la Sezione Turismo e Tempo Libero di Confindustria Benevento e Scabec spa.
Scabec spa è, infatti, una società in house della Regione Campania nata per la valorizzazione e la promozione dei beni culturali regionali, ma Scabec è soprattutto l’ideatrice, promotrice della card turistica Campania – Artecard, che integra e mette a sistema ingressi museali e trasporto pubblico. Inserire i siti prioritari della provincia nell’ambito del circuito di promozione della Campania, al fine di agganciare numerose opportunità turistiche, rappresenta un ambizioso traguardo che vede oggi compiuto un primo importante passo in avanti.
“Siamo ampiamenti soddisfatti sia per i primi risultati della riunione odierna, sia per le opportunità future che da oggi saremo in grado di generare – spiega Fulvio de Toma presidente della Sezione Turismo e Tempo libero di Confindustria Benevento. Seduti attorno ad un tavolo con Scabec siamo riusciti ad agganciare un circuito, quello di Artecard e della promozione turistica campana, in grado di fornire nuovo impulso al turismo provinciale e di valorizzare i nostri numerosi siti. L’intesa odierna, che a breve sarà anche formalizzata, rappresenta un ulteriore passo in avanti per la promozione turistica del territorio ed incremento dei fatturati di filiera. Grazie all’incontro odierno saremo autorizzati alla vendita di Artecard per il tramite delle agenzie associate, abbiamo concordato l’ideazione e la strutturazione di pacchetti ad hoc collegati agli eventi e ci è stata offerta la possibilità di organizzare servizi abbinati al treno storico. Ma l’aspetto più importante credo sia l’inserimento di tutti i monumenti nel circuito Artecard. Questo avverrà con singole convenzioni che Scabec sottoscriverà con le istituzioni del territorio. Insomma, parliamo di numerose iniziative che rappresentano solo l’inizio di una fattiva collaborazione. Siamo convinti di aver imboccato la direzione giusta in quanto il circuito turistico alimentato da Artecard è notevole. La nostra provincia finora è stata esclusa dal sistema Artecard. Questo elemento ha rappresentato un punto di penalizzazione che non ha consentito al turismo di agganciare numerose opportunità legate all’indotto. Siamo convinti che attraverso l’iniziativa odierna potremmo offrire un impulso al settore e dare al nostro territorio l’opportunità che merita”.