Confindustria Benevento, “Io merito una opportunità”: ecco i progetti dell’ottava edizione

48

“Innovazione e diversificazione” è il tema dell’ottava edizione di Io merito una opportunità, corso sostitutivo professionalizzante di tirocinio realizzato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Benevento in collaborazione con il Dipartimento di Economia Demm dell’Università degli Studi del Sannio che è stato presentato oggi in Confindustria Benevento.
“Io merito una opportunità è giunto alla sua ottava edizione – ha dichiarato Andrea Porcaro, presidente del Gruppo Giovani Confindustria Benevento – e quest’anno ha voluto affrontare un tema particolarmente interessante ed attuale che riguarda l’innovazione di prodotto e di processo e la diversificazione. Sono tre le aziende coinvolte e 10 gli studenti interessati. Tuttavia il numero complessivo di tutte le edizioni è di 290 studenti, 32 docenti e 2 dipartimenti. Crediamo che il progetto rappresenti un vero e proprio laboratorio dal quale possano nascere idee innovative, scambio di informazioni e di energia e opportunità di lavoro. Sono particolarmente soddisfatto del lavoro di questa edizione che ancora una volta ha saputo cogliere delle esigenze di mercato e trasformale in idee da sviluppare”.
Il direttore del Demm Giuseppe Marotta ha spiegato che il progetto rappresenta una formula innovativa per realizzare il corso sostitutivo professionalizzante di tirocinio. In questo modo i giovani possono confrontarsi con le aziende e mettere in campo tutte le loro idee. Molti hanno poi l’opportunità di realizzare uno stage in azienda e la formula ha garantito anche il placement di alcuni studenti.
Le aziende coinvolte sono: Bepackaging srl (tutor aziendale Biagio Flavio Mataluni, professore referente Gilda Antonelli); Geolumen srl (tutor aziendale Domenico Ialeggio, professore referente Olimpia Meglio); Maltovivo srl (tutor aziendale Antonio Orlacchio, professore referente Matteo Rossi).
I progetti sono stati realizzati da gruppi di lavoro. Il primo gruppo di lavoro, composto da Venanzio Assini, Pietro Carofalo, Antonio d’Alessio, Gianluca Nicastro, ha lavorato al progetto per Geolumen srl. L’idea consiste in un Business model che vede quali destinatari finali i disabili ed in particolare il parcheggio per i disabili. L’idea prevede l’applicazione di sensori su lampade prodotte da Gelumen srl che rilevino attraverso un sistema integrato l’effettivo utilizzo del parcheggio da parte del disabile autorizzato.
Il secondo gruppo di lavoro è composto da Jessica Rita della Gloria, Floriano Iassogna, Luca Racioppi ed è rivolto all’azienda produttrice di birra artigianale Maltovivo srl. Il lavoro si sviluppa attraverso un’indagine sul mercato londinese/inglese relativa alla possibilità di riutilizzare la scatola della birra con l’obiettivo di colpire un certo target di acquirenti. Le tre soluzioni di riutilizzo ideate sono di cartone, di legno e di latta. Ognuna delle soluzioni ha un riutilizzo particolare rivolto al mondo degli utilizzatori della birra.
Il terzo progetto realizzato da Maria Gagliardi, Giuseppe Chianca, Angelo Belmonte è rivolto all’azienda Be-Packaging e prevede una indagine di mercato sull’utilizzo dell’etichetta sleeve, vale a dire una etichetta che ricopre l’intero prodotto. Il metodo sleeve è una etichettatura innovativa.
Il referente del progetto per i giovani di Confindustria Benevento è l’ing. Ioanna Mitracos, vicepresidente dei Giovani imprenditori.