Confindustria, Boccia: Non possiamo permetterci il lusso di litigare

37

Le complessità che abbiamo di fronte non ci permettono il lusso di litigare all’interno“. Lo ha detto il presidente designato di Confindustria, Vincenzo Boccia, in un breve saluto alla stampa insieme al presidente uscente Giorgio Squinzi. “Confindustria – ha detto Boccia – riuscirà a costruire un percorso nei valori dell’indentità e del cambiamento“.

Riferendosi in maniera non esplicita alle polemiche legate alla sua designazione, Boccia ha spiegato: “Per noi non esistono voti negativi o positivi ma solo condizioni da cui ripartire“. E ha aggiunto: “permettetemi di ringraziare Alberto Vacchi per il grande fair play con cui abbiamo condotto la campagna elettorale. Riteniamo si possa ricostruire un percorso perché ci sono le condizioni“. Nei prossimi mesi “affronteremo le questioni della squadra, delle deleghe e la relazione all’assemblea che è un atto d’impegno. In questo cercheremo di coinvolgere i nostri colleghi“. E per questo “nei prossimi giorni daremo esempio su come si fa sistema“. Boccia ha poi ringraziato i presidenti della Piccole e dei Giovani “che sono stati i miei sponsor ufficiali di questa partita“. Ora “si apre una stagione nuova per Confindustria, cercheremo con responsabilità ed impegno di essere all’altezza dei nostri colleghi e delle aspettative del Paese“.