Confindustria, Boccia promuove le azioni su Ilva e Zes

39
In foto Vincenzo Boccia
Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, giudica positivamente sia l’esito della vertenza Ilva che l’avvio in Campania delle Zes (Zone economiche speciali), annunciate dal ministro Luigi Di Maio. “Ci auguriamo – ha spiegato a Salerno, nel corso di un convegno alla Provincia, in riferimento a quest’ultimo aspetto – che possa essere l’inizio di un intervento organico di politica economica non a pezzi, a flash, su cui ripartire, ponendo la questione industriale come questione nazionale a partire dal nostro Mezzogiorno. Al Sud abbiamo bisogno di una grande dotazione infrastrutturale per fare diventare il nostro Paese centrale”. Sul lavoro il presidente degli industriali dice che  “occorre un’attenzione della politica che dovrebbe mettere il termine lavoro al centro delle sue attenzioni e dei suoi obiettivi, al di là dei fini di Governo, legittimi chiaramente”. Dopo aver definito la legge di bilancio come “banco di prova per l’Esecutivo”, Boccia parla di editoria, un settore che conosce benissimo. “Deve riposizionarsi – è la sua idea – usando al meglio tutti gli strumenti, ma riportando un’attenzione sui contenuti, diventando un po’ più sexy anche per le giovani generazioni”.