Confindustria, Boccia: Uniti con i nostri colleghi tedeschi nel chiedere politiche di sviluppo

35

“Gli industriali italiani e tedeschi ribadiscono l’impegno comune per uno stimolo affinché l’Europa ponga in atto politiche economiche volte allo sviluppo”. Lo ha detto il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia al Forum italo-tedesco di Bolzano. Boccia ha fatto riferimento ad un documento comune elaborato nel corso del Forum ancorato – ha sottolineato – sul ruolo fondamentale dell’Europa per lo sviluppo economico. Boccia ha poi aggiunto che l’economia europea dovrà anche svilupparsi affacciandosi al bacino del Mediterraneo, per contribuire – ha detto – allo sviluppo economico dei Paesi africani. “Italia e Germania – ha aggiunto Boccia – si debbono impegnare perché sia ottenuta una prosperità economica che sia anche la base per il benessere della società”. Il tema dello sviluppo economico quale condizione ‘pacificante’ per la società è stato sottolineato anche dal presidente degli industriali tedeschi Dieter Kempf. “In Europa – ha affermato – si sta constatando un ritorno al nazionalismo di chi non condivide il nostro impegno nel quadro dell’economia globale. Ma noi intendiamo chiarire che lo sviluppo economico costituisce la base per lo sviluppo sano ed equilibrato delle nostre società”. Kempf, infine, ha sottolineato la richiesta che siano inseriti tra i punti del nuovo governo tedesco precisi impegni sul finanziamento della ricerca, dello sviluppo digitale e della relativa formazione professionale.