Confindustria, Bonomi: De Luca fonte di ispirazione

93
in foto Carlo Bonomi

“Una persona che stimo per la lucidità e la capacità di analisi e di pensiero. Aspetti che in un Paese servono sempre, ma che servono particolarmente in questi momenti”. Nel saluto rivolto all’assemblea di Confindustria Campania, il presidente nazionale degli Industriali, Carlo Bonomi, usa queste parole nei confronti del presidente della Regione, Vincenzo De Luca, che definisce anche “una fonte d’ispirazione”. Complimenti ricambiati nel suo intervento dal ‘governatore’, che ha ricordato i “sentimenti di stima e di amicizia che condividiamo da molto tempo, rispetto ad alcune scelte del governo nazionale”.

“Mi avrebbe fatto piacere essere oggi con voi” ma “le vicende degli ultimi due giorni mi hanno costretto a cambiare completamente la mia agenda”, esordisce il presidente di Confindustria rivolgendosi agli industriali campani. Bonomi accenna, senza alcun riferimento esplicito al duro confronto a distanza con il Governo, alle “riflessioni fatte in questi giorni” soffermandosi sulla “dimensione della lealtà dei rapporti istituzionali” come elemento “fondamentale” per un Paese che deve uscire da questa crisi.

Il riferimento è al metodo che per gli industriali dovrebbe avere il confronto tra Governo e parti sociali. Lo si capisce anche dalle parole che usa parlando di Gianluigi Traettino, nuovo presidente di Confindustria Campania: questa nomina è “il paradigma di queste riflessioni”, di quanto dovrebbe accadere nel Paese: “Credo – dice Bonomi – che sia il compimento di un percorso di persone che hanno condiviso alcune idee ed alcune riflessioni, ed hanno portato a termine gli impegni che si erano dati”.

“Sono molto felice di questa tua nomina”, dice Bonomi a Traettino. E sulla crisi più in generale sottolinea: “Abbiamo tenuto in piedi il Paese, non lo diciamo noi lo dicono i numeri. l’Italia ha retto dal punto di vista economico grazie alla manifattura italiana”.