Confindustria Campania, al via la consultazione pubblica per la Strategia di Specializzazione Intelligente in materia di R&I della Regione Campania

165

La Regione Campania ha avviato la consultazione pubblica regionale sulla RIS3 Campania (Strategia di Specializzazione Intelligente in materia di Ricerca e Innovazione) che rappresenta il documento guida nella definizione delle azioni da implementare per il raggiungimento degli obiettivi capaci di legare la ricerca e l’innovazione allo sviluppo economico e sociale. La Regione intende avviare il percorso di aggiornamento e di allineamento della RIS3 in vista della nuova programmazione dei Fondi EU 2021-2027 partendo da una consultazione pubblica.

Ne hanno parlato in occasione dell’apertura dell’Innovation Village 2021 l’Assessore Ricerca, Innovazione e Strartup della Regione Campania Valeria Fascione e la dr.ssa Maria Grazia Falciatore Vice Capo di Gabinetto e Responsabile della Programmazione Unitaria della Regione Campania che hanno presentato i risultati raggiunti nella precedente programmazione 2014-2020 e sottolineato la strategicità della RIS in quanto trasversale per tutta la programmazione regionale e, pertanto, hanno ribadito la necessità di programmare in maniera sinergica e unitaria tutte le risorse finanziarie. La Regione ha confermato l’impianto tematico della Strategia 2014-2020 anche se i lavori della RIS3 sono volti a rendere la nuova programmazione più rispondente ai cambiamenti del contesto socioeconomico ed agli indirizzi strategici europei lavorando, pertanto, sui temi della transizione digitale, transizione ecologica, transizione industriale sui temi della life science, aerospazio e trasporti, Made in Italy (turismo, beni culturali, moda, industria culturali e creative).

Sono intervenuti anche Vincenzo Loia, Rettore dell’Università degli Studi di Salerno e Presidente del CUR (Comitato Universitario Regionale) e Vittorio Ciotola, Presidente dei Giovani Imprenditori Campania e Delegato Ricerca e Innovazione Confindustria Campania che ha sottolineato come la ricerca e l’innovazione siano le leve a supporto della capacità produttiva e della promozione delle eccellenze del territorio e che è di fondamentale importanza porre l’attività di ricerca e innovazione al centro dei programmi di politica economica puntando sulla concreta traduzione dei risultati della ricerca in prodotti e servizi innovativi da poter immettere nei mercati. A tal fine ha invitato la Regione a perseguire alcuni obiettivi ritenuti fondamentali come lo stimolare la propensione all’innovazione delle imprese, favorire la collaborazione tra impre e mondo della ricerca mediante la maggiore partecipazione a network, sostenere la creazione ed il consolidamento di startup innovative e spinoff della ricerca, sostenere il potenziamento delle infrastrutture per l’innovazione ed incentivare le aziende a diventare più digitali.

La consultazione pubblica proseguirà in modalità digitale, per un mese, a partire dal 17/5 sulla piattaforma http://openinnovation.regione.campania.it/