Confindustria Campania, programma NeaPolis Innovation: c’è la firma per il rinnovo dell’accordo

29

Confindustria Campania rinnova l’accordo sul programma NeaPolis Innovation. Si tratta di una partnership, quella con Università (Federico II, Parthenope, Vanvitelli, Salerno e Sannio), STMicroelectronics, Micron, Enea e Crn, che va avanti da tempo, dal 2006 per la precisione, da quando cioè per la prima volta imprese e istituzioni scientifiche decisero di unire le proprie forze per dar vita ad una collaborazione nel campo della ricerca e della formazione tecnico-scientifica e nella diffusione e sostegno sul territorio delle tecnologie della microelettronica attraverso l’organizzazione di eventi, campus e seminari aperti agli studenti universitari e alle piccole e medie imprese del territorio.
La convenzione che ha una durata di cinque anni riguarda in primo luogo la formazione orientata all’inserimento di personale qualificato in settori produttivi ad alto contenuto tecnologico. Per questo le imprese metteranno a disposizione del mondo accademico competenze avanzate per la didattica dei corsi di laurea (breve e specialistica), delle Scuole di Specializzazione, dei Dottorati di Ricerca, dei Corsi di Perfezionamento e dei Master dell’Università, nonché per stage formativi, elaborati e lavori di tesi. Obiettivo è far sì che le competenze dei laureati nei settori di interesse siano il più possibile rispondenti alle esigenze del mondo del lavoro.
L’accordo riguarda inoltre attività di collaborazione scientifica, promossa attraverso incontri e ricerche su progetti specifici di interesse comune, consulenza e formazione su commessa. Attività che favoriranno lo sviluppo economico territoriale mediante il trasferimento di know-how nelle aree di specializzazione a Imprese e start-up create nell’ambito degli Incubatori.