Confindustria, indiscrezioni sul voto: Boccia in vantaggio

48

Un giro di opinioni condotto dal Foglio e in pubblicazione nel prossimo numero del quotidiano diretto da Claudio Cerasa anticipa il voto per la presidenza nazionale di Confindustria. Secondo le intenzioni di voto espresse in questi giorni in seno al consiglio generale Vincenzo Boccia è in vantaggio su Alberto Vacchi. Sarebbero infatti 100 dei 197 componenti l’organismo chiamato a scegliere il nuovo presidente ad aver espresso la volontà di votare per l’imprenditore campano. Novanta, invece, le intenzioni di voto per Vacchi e 17 gli indecisi. La decisione sul presidente designato sarà adottata giovedì 31 marzo prossimo. La composizione del consiglio generale rispecchia il peso delle singole territoriali e assegna i delegati in base al numero di associati di ciascuna sezione locale di Confindustria.