Confindustria, l’ex candidato Bonometti: Mi auguro che si ritrovi l’unità

36

“Lo avevo detto che la Confindustria sarebbe uscita spaccata” dal voto per la designazione del nuovo presidente. Lo ha detto il numero uno degli industriali bresciani, Marco Bonometti, che nella fase iniziale aveva partecipato alla corsa per la presidenza. Al termine del consiglio generale che ha designato Vincenzo Boccia come successore di Giorgio Squinzi, Bonometti ha spiegato: “Mi auguro si ritrovi l’unità, solo una Confindustria unita può essere un interlocutore all’altezza” delle parti sociali e del governo”. Quanto a una possibile uscita di altre aziende dall’associazione di viale dell’Astronomia, Bonometti ha affermato: “Dipende se Confindustria ritornerà al suo ruolo di storica rappresentanza delle imprese, altrimenti ognuno farà le sue considerazioni”.