Confindustria: tre missioni per imprese, politica ed Europa

46

La proposta di Confindustria per il dibattito elettorale del 4 marzo, racchiusa nelle 28 pagine del documento finale delle Assise generali, si fonda su “tre missioni Paese con effetti quantificati sull’economia reale, tre attori principali e sei assi prioritari di intervento”. Secondo l’associazione degli imprenditori sono questi “i capisaldi: un’Italia che include, più lavoro per i giovani; un’Italia che cresce di più e in modo costante; un’Italia che rassicura, con il graduale rientro del debito pubblico”. Gli attori attori sono “le imprese, l’Europa, la politica nazionale”. Per Confindustria bisogna agire su “sei assi prioritari: Italia più semplice ed efficiente; prepararsi al futuro; un Paese sostenibile; l’impresa che cambia e si muove nel mondo, fisco a supporto di investimenti e crescita; Europa miglior luogo per fare impresa”.