Confinternational, sabato 4 l’assemblea pubblica. Salvo Iavarone: Il nostro scopo? Rilanciare le Pmi

41
in foto Salvo Iavarone

Tutto pronto per l’assemblea pubblica di Confinternational, l’associazione creata da Salvo Iavarone “che ha come mission – si legge in una nota – quella di promuovere gli interessi delle Pmi attraverso azioni mirate ad affermare il ruolo delle aziende italiane a livello internazionale”.
L’appuntamento è per sabato 4 dicembre, con inizio alle ore 13.00 per il brunch di benvenuto, nel suggestivo Borgo Patierno Country House (via Patierno Calce n.7 – Conca della Campania – Caserta).
“Questo incontro – spiega Iavarone – rappresenta un appuntamento importante, sia dal punto di vista sociale che economico. Purtroppo, i problemi in Italia sono tanti ma sono certo che attraverso il networking e la condivisione di idee, emergeranno idee interessanti e concrete per migliorare la situazione attuale delle Pmi».
La giornata, suddivisa in cinque incontri tematici, affronterà i tanti temi portati avanti dall’associazione in questi anni come quello del turismo, dello sviluppo e del senso civico “al fine di istituire, in quest’epoca di elevata incertezza economica, un vero e proprio ponte programmatico interattivo aperto all’innovazione, alla tecnologia, alla globalità e soprattutto alla condivisione”.

Gli open forum
Il primo open forum,dal titolo “I significati dell’internazionalizzazione nel mondo post Covid”, comincerà alle ore 14.45 e vedrà la partecipazione di Alexa Fast, presidente di Italian Luxury Shopping, di Maria Teresa Baldini, deputata; e di Riccardo Maria Monti, presidente dell’Interporto Sud.

Si prosegue, alle 15.05, con “I valori del senso collettivo” con l’avvocato Annarita Borelli e il presidente di FareAmbiente, Vincenzo Pepe.

Alle ore 15.15, Claudio Agrelli, fondatore di Città Partenope, terrà lo speech dal titolo “Dal senso collettivo al senso civico: l’esperienza città Partenope”.

Le tavole rotonde
La prima tavola rotonda è fissata per le ore 15,25 e, moderata dalla communication manager Ilaria Cuomo, cercherà di rispondere alla domanda “Il turismo nei borghi può crescere?”. Le risposte verranno date da Giovanni M. De Vita, Ministero per gli Affari Esteri; Giorgio Palmucci, presidente dell’Enit; Costanzo Jannotti Pecci, vicepresidente di Confindustria Napoli; Michelangelo Lurgi, presidente di Rete Destinazione Sud; Federica Falchetti, tour operator.

A seguire, alle 16, 10, “Rapporto cliente/banca: tra etica e sviluppo” sarà il titolo della seconda e ultima tavola rotonda, moderata da Raffaella Papa, presidente di Spazio della Responsabilità, a cui parteciperanno: Michele Albanese, direttore generale Bcc Monte Pruno; Guido D’Amico, presidente di Confimprese Italia; Vito Grassi, vicepresidente di Confindustria; Ciro Irace, Allianz Bank; Amedeo Manzo, presidente Bcc Napoli; Mariano Negri, Ceo di Cmd Spa.

La giornata si concluderà con gli interventi dei vicepresidenti di Confinternational.