Confitarma, ecco il nuovo consiglio confederale

81
Il 20 giugno a Roma, presieduta da Emanuele Grimaldi, si è tenuta la sessione privata dell’Assemblea della Confederazione Italiana Armatori che ha proceduto all’approvazione del bilancio e della relazione annuale sull’anno 2016., L’Assemblea ha poi proceduto all’elezione dei membri del nuovo Consiglio confederale per il triennio 2017-2019. A seguito delle votazioni risultano eletti Mariella Amoretti, Claudio Baccichetti, Riccardo Baratozzi, Federica Barbaro, Luca Bertani, Raffaele Brullo, Paolo Cagnoni, Carlo Cameli, Matteo Catani, Andrea Clavarino, Francesco D’alesio, Angelo D’amato, Giovanni Dellepiane, Alessandra Grimaldi, Guido Grimaldi, Domenico Ievoli, Manfredi Lefebvre D’ovidio, Beniamino Maltese, Lorenzo Matacena, Mario Mattioli, Stefano Messina, Vittorio Morace, Franco Napp, Corrado Neri, Valeria Novella, Giuseppe Mauro Rizzo, Alcide Ezio Rosina, Fabrizio Vettosi, Barbara Visentini, Luca Vitiello. 
Nel pomeriggio la Commissione di designazione concluderà le consultazioni degli associati per raccogliere le candidature alla Presidenza. Il nuovo Consiglio, costituito da Emanuele Grimaldi, attuale Presidente di Confitarma, dai past president Aldo Grimaldi, Paolo Clerici, Nicola Coccia e Paolo d’Amico, da Andrea Garolla, Presidente Gruppo Giovani Armatori, e dai nuovi membri nominati dall’Assemblea odierna, si riunirà nelle prossime settimane per votare a scrutinio segreto il nominativo del Presidente da proporre all’Assemblea. Successivamente verranno nominati tutti gli altri organi sociali della Confederazione.
Nel corso dell’Assemblea il Presidente Grimaldi ha illustrato l’attività svolta da Confitarma in relazione alle problematiche del settore sottolineando che, nonostante il protrarsi degli effetti della grave crisi economica e finanziaria iniziata nel 2007, alla fine del 2016 ed anche a giugno 2017, la flotta mercantile italiana, con oltre 16,5 milioni di tonnellate, rimane nelle prime posizioni: terza tra le flotte dei maggiori Paesi riuniti nel G20, seconda nell’Unione europea e quarta al mondo tra quelle in cui c’è corrispondenza tra bandiera della nave e nazionalità dell’armatore, corrispondenza che effettivamente alimenta il cluster marittimo del Paese. I presidenti di Commissione e il presidente dei Giovani Armatori hanno poi illustrato le principali tematiche affrontate nel corso del mandato con particolare riferimento a quelle riassunte nella relazione annuale del Consiglio approvata dall’Assemblea. Il presidente Grimaldi ha poi informato l’assemblea che tutti i Fondi raccolti da Confitarma per le popolazioni colpite dal terremoto dell’Italia Centrale, sono stati devoluti alla Protezione Civile, alla Croce Rossa Italiana, alla Caritas Italiana, all’Associazione “Amici di Saletta” – Comune di Amatrice – per la realizzazione di un’area sociale, e all’Associazione “Terra di Amatrice Onlus”. Quest’ultima, con il contributo di Confitarma ha acquistato 9 moduli abitativi per ospitare altrettante famiglie.