Congresso Uil, prima tappa del tour a Pomigliano

41

Ha scelto lo stabilimento Leonardo di Pomigliano il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, per iniziare il percorso congressuale che lo vedrà impegnato nei prossimi mesi in confronti diretti con gli iscritti. Si è svolta, infatti, questa mattina, l’Assemblea di base degli iscritti alla Uilm dello storico sito campano, alla presenza dei segretari generali della Uil e della Uilm Campania, Giovanni Sgambati e Antonello Accurso. “Non ci sottraiamo all’innovazione tecnologica -ha detto Barbagallo parlando a una platea di oltre 500 lavoratori – vogliamo stare dentro i processi dell’industria 4.0 e di incremento della produttività, ma occorre puntare sul benessere lavorativo, ovunque: e da questo punto di vista, pure in realtà di eccellenza, si può e si deve migliorare, a partire anche dagli investimenti sul nuovo velivolo”. Contrattazione e fisco sono stati due dei temi centrali affrontati nel suo intervento dal leader della Uil: “Contratto nazionale e contratto aziendale sono due pilastri irrinunciabili – ha sottolineato Barbagallo – per tutelare i lavoratori e per garantire la crescita del potere d’acquisto necessaria a far ripartire la domanda interna e l’economia nazionale. Inoltre, questo sarà l’anno per una battaglia per ridurre il fisco a tutti i lavoratori e pensionati”. Infine, rivolgendosi in particolare ai delegati delle altre organizzazioni sindacali, invitati a partecipare all’iniziativa, ha ribadito il valore strategico dell’unità sindacale: “Dobbiamo essere uniti perché solo così – ha concluso Barbagallo – possiamo dare forza alle nostre rivendicazioni e accrescere le nostre conquiste”.