Conserviere campane, debutto sul mercato dei Minibond per la Gragnanese Davia

57

Debutto sul mercato finanziario per la gragnanese Davia, azienda attiva nel settore della trasformazione e conservazione del pomodoro che ha quotato, lo scorso 31 luglio all’ExtraMot Pro, il suo primo minibond del valore di 500 mila euro con scadenza al 31 maggio 2021 garantita al 90% dal Fondo di Garanzia per le Pmi previsto dal Decreto Liquidità. L’emissione paga un tasso d’interesse lordo annuo del 3,80% e prevede la consueta opzione call per l’eventuale rimborso anticipato a discrezione dell’emittente, con contestuale premio all’investitore.

Il minibond è stato collocato subito dopo la pubblicazione dell’offerta sul portale di crowdfunding Fundera, che fa capo a Frigiolini & Partners Merchant, il quale è stato advisor, arranger e coordinatore dell’emissione. Quest’ultima fa parte dei programmi “Master per emittenti seriali” e “Finance 4 Food” di Frigiolini & Partners Merchant. Lo studio D&P Finance Consulting ha agito come consulente strategico di Davia.

Nata nel 2010 dalla volontà della famiglia Vitiello, attiva nel settore già dal 1984, la società, che si occupa, oltre che della produzione di conserve alimentari vegetali di qualità e biologici, anche di import-export di prodotti alimentari freschi ha realizzato nel 2019 un fatturato di quasi 18 milioni di euro con un ebitda, l’indicatore del margine operativo lordo, di oltre 1,6 milioni di euro.

Si tratta, ha spiegato Andrea Vitiello, presidente del Consiglio di amministrazione di Davia, “di un primo test di avvicinamento al mercato e siamo molto orgogliosi di aver già ricevuto richieste superiori all’offerta disponibile per questa tranche”.

“Nell’ambito della nostra regione, la Campania, siamo orgogliosi di essere tra i primi ad aver avviato un processo che, se da un lato ci consente di ampliare gli strumenti finanziari a disposizione della nostra azienda, dall’altro ci rende orgogliosi e fieri delle nostre forze e delle nostre scelte per aver superato un percorso decisamente selettivo, per molti versi innovativo quanto a trasparenza e strutturazione delle operazioni programmate”, ha poi sottolineato Vitiello.

Soddisfazione per l’operazione alla D&P azienda di consulenza strategica che ha accompagnato la Davia all’emissione. “L’operazione – sottolinea il team leader della società di consulenza finanziaria – dimostra che c’è un grande bisogno di affiancamento alle imprese per consentire loro di diversificare le fonti di provvista finanziaria. Grazie alla collaborazione con Frigiolini & Partners, è stato possibile per l’azienda emittente confrontarsi con nuovi sottoscrittori, prima d’ora sconosciuti, diversi dai canali tradizionali ed anche lontani dal territorio ove è affluita la provvista”.