Consiglio flop: mancano i numeri
La Finanziaria rinviata a domani

16

Fumata nera per la Finanziaria regionale e per la variazione del Bilancio di previsione 2015-2017. Mancano i numeri e la seduta odierna, dopo ripetuti aggiornamenti, alla fine salta. Si riprova Fumata nera per la Finanziaria regionale e per la variazione del Bilancio di previsione 2015-2017. Mancano i numeri e la seduta odierna, dopo ripetuti aggiornamenti, alla fine salta. Si riprova domani, dalle 12 alle 16, come stabilito dalla Conferenza dei capigruppo. Quella di domani, comunque, non sara’ una seduta ad oltranza. Sempre domani si capira’ quale intenzioni ha il governo regionale. Non e’ ancora sicuro se verra’ posta la questione di fiducia o se si riuscira’ a trovare un accordo, dentro la maggioranza di centrodestra, e poi con il Pd. Alla fine il presidente Caldoro potrebbe anche decidere di rinunciare allo strumento della fiducia. Una rinuncia che potrebbe comportare il rischio di non approvare (prima del voto del 31 maggio) la finanziaria regionale, in particolare alcune norme in essa contenute che non trovano unanimi consensi. Caldoro potrebbe anche decidere di rinunciare alla fiducia per evitare gli attacchi da parte dell’opposizione in merito ad una Finanziaria regionale che, nel frattempo, si e’ arricchita di norme che il Consiglio non e’ riuscito a varare, come ad esempio la legge sugli Ato, le norme sul Paesaggio, sull’Edilizia privata, sulle aree agricole della Penisola Sorrentina e della Costiera amalfitana, sui criteri di nomina dei direttori generali della Asl (esclusione dei candidati over 60).