Consip, il Tar conferma la sospensione dell’esclusione di Mfm dalle gare

108

E’ confermata sospensione dell’esclusione di Manutencoop Facility Management dalle maxi gare Consip su caserme e sanità. L’ha deciso il Tar del Lazio con una serie di ordinanze con le quali ha sospeso in maniera collegiale l’efficacia del provvedimento di esclusione. Nel luglio scorso era stata già accolta la richiesta di sospensiva con un’istanza cautelare. Nello specifico si tratta della maxi-procedura (importo a base d’asta totale superiore ai 580 milioni) per l’affidamento dei servizi di pulizia e igiene ambientale da eseguirsi negli immobili adibiti ad uso caserma per le pubbliche amministrazioni, e della gara (con importo a base d’asta totale da 1.455.000.000 di euro) per l’affidamento dei servizi di pulizia, sanificazione e altro per gli Enti del Servizio sanitario nazionale. Il Tar ha ritenuto “al sommario esame della controversia consentito nella fase cautelare, che ricorrono i presupposti utili per la concessione della richiesta misura cautelare, in quanto sono stati forniti idonei elementi di prova sia in ordine alla ricorrenza di un pregiudizio grave ed irreparabile che conseguirebbe all’esecuzione degli atti impugnati, sia in merito ai profili che inducono ad una ragionevole previsione sull’esito favorevole del ricorso, considerando che il Collegio non ha motivo di discostarsi dai propri precedenti riguardanti cause analoghe”.