Consumatori e imprese, fiducia ai minimi da maggio: colpa del dilagare di Omicron

22

Il grado di fiducia tra i consumatori e le imprese dell’eurozona a dicembre e’ calato al livello minimo degli ultimi sette mesi a causa della recrudescenza del Covid-19 con la variante Omicron. Lo indica la Commissione Europea. L’indicatore della fiducia, una misura aggregata tra imprese e consumatori, e’ calato a 115,3 a dicembre da 117,6 a novembre. Il dato e’ inferiore alle stime degli analisti. Nonostante la flessione, la Commissione europea nota che l’indice resta a livelli storicamente alti e ben al di sopra del 104 registrato nel febbraio 2020, prima dello scoppio della pandemia. Nel dato di dicembre spicca la forte caduta del grado di fiducia tra gli addetti del settore dei servizi, particolarmente colpiti dagli effetti della variante Omicron nelle ultime settimane.