Consumi, Coldiretti: Menù dal medico per 1 italiano su 3

19

Addio al menu proposto dai grandi chef o dal dietologo, più di un italiano su tre (36%) si affida al medico per risolvere i propri dubbi sull’alimentazione, una scelta coerente con il ruolo salutistico dell’alimentazione. E’ quanto emerge dall’analisi Coldiretti su dati Ref ricerche presentata in occasione dell’inaugurazione del Sana, il 30° salone internazionale del biologico e del naturale a Bologna. Sempre più salutisti e attenti al cibo che consumano, gli italiani hanno scoperto il valore ‘farmaceutico’ degli alimenti con effetti rilevanti sulle scelte dei prodotti che mettono nel carrello. Il ‘cibo salutistico’, spiega la Coldiretti, vale circa il 10% degli acquisti e aumenta il doppio del mercato con casi eclatanti come i semi di zucca le cui vendite in valore sono cresciute nell’ultimo anno del 28%, o il farro con +16% o le mandorle che mettono a segno un +15%, o la farina di riso (+8%) secondo elaborazioni sul rapporto 2018 dell’Osservatorio immagino Nielsen gs1 Italy. Una domanda che, sostiene la Coldiretti, ha trainato la riscoperta dei superfood della nonna con proprietà salutistiche riconosciute dalla tradizione popolare ed oggi certificate anche dalla scienza. ”Il patrimonio del made in Italy aiuta, in modo del tutto naturale, il benessere e l’ambiente e risponde alla domanda del wellness a tavola in maniera più salutare rispetto a cibi diventati di gran moda in Italia”, sottolinea l’associazione.