Consumi, gli italiani tornano a viaggiare: Campania prima meta per vacanze lunghe primaverili

31

Nel 2017 l’Istat stima che il numero complessivo di viaggi con pernottamento effettuati dai residenti in Italia sia pari a 66 milioni e 347 mila, valore in leggera crescita rispetto al 2016 come risultato di un aumento dei viaggi per vacanza (+1,3 milioni) e una netta diminuzione dei viaggi di lavoro (-1 milione). Rispetto al 2016 la durata media dei viaggi aumenta lievemente e si attesta a 5,8 notti (6 per quelli di vacanza e 3,5 per quelli di lavoro), per un totale di circa 383 milioni di pernottamenti (+7,7%). Le vacanze lunghe (oltre quattro notti), stimate in 32,7 milioni, sono in sensibile aumento (+9,1%) per il secondo anno consecutivo; stabili invece le vacanze brevi (28 milioni). I viaggi di lavoro diminuiscono ancora (-15,6%), raggiungendo il livello piu’ basso dal 2007 (5,7 milioni). Nell’81% dei casi i viaggi hanno come destinazione principale localita’ nazionali. Le destinazioni dei viaggi all’estero (il 19,0% dei viaggi complessivi) sono principalmente i Paesi dell’Unione europea (13,4%). Le vacanze lunghe estive in Italia si svolgono piu’ frequentemente in Emilia-Romagna (13,6%) e Puglia (12,4%), mentre il Trentino-Alto Adige e’ la meta preferita in inverno (14,0%) e in autunno (12,4%). Per le vacanze lunghe primaverili emerge la Campania, che risulta prima nella graduatoria del secondo trimestre (18,6%).