Contributi per il business all’estero, sì della giunta friulana

41
La giunta regionale del Friuli Venezia Giulia approva in via preliminare il regolamento sui contributi per l’internazionalizzazione delle imprese. Sono due gli ambiti principali. Nel primo rientrano:
– partecipazione a fiere ed esposizioni;
– azioni di promozione e marketing;
– tutela della proprietà intellettuale;
– potenziamento del management.
Fanno parte del secondo ambito i progetti legati allo sviluppo digitale:
– utilizzo di piattaforme informatiche per la partecipazione a eventi fieristici o a incontri business to business;
– acquisizione di dotazioni tecnologiche per la realizzazione e lo sviluppo di sistemi di videoconferenza e di commercio elettronico;
– creazione di materiale promozionale interattivo.
Per queste iniziative l’importo massimo del contributo è pari al 50 per cento della spesa ammissibile. Il limite del contributo concedibile per ciascuna domanda è pari a 100mila euro. Sono finanziabili progetti di internazionalizzazione che prevedono un importo minimo di spesa ammissibile non inferiore a 15mila euro. Come espressamente previsto da SviluppoImpresa, sono ammissibili a contributo le spese sostenute a decorrere dal 1 gennaio dell’anno precedente a quello di presentazione della domanda.