Controlli interforze a Napoli, Manfredi: Segnali concreti sul monitoraggio della movida

35
in foto Gaetano Manfredi (da Imagoeconomica)

“Nel weekend sono arrivati segnali concreti dai controlli interforze messi in campo in città con l’organizzazione della Questura su coordinamento della Prefettura nei luoghi più frequentati dai giovani. Si tratta di un risultato importante, mentre prosegue il percorso dell’Amministrazione improntato al confronto con tutte le parti coinvolte nei quartieri interessati dalla ‘movida’, i residenti, gli esercenti ed i giovani”. Così il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi alla luce dell’operazione svolta tra venerdì e sabato dagli agenti del Commissariato Montecalvario, dai militari dell’Arma dei Carabinieri e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e dagli agenti della Polizia Locale, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania, delle Unità Cinofile e dei Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale. Nel corso dell’attività sono state identificate 263 persone di cui 2 multate per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale e 19 persone per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché prive della mascherina. Sono stati controllati 61 veicoli, di cui 2 sottoposti a fermo amministrativo, 5 sottoposti a sequestro amministrativo ai fini della successiva confisca, 3 rimossi per sosta vietata sul marciapiede e contestate 20 violazioni del Codice della Strada. Una persona è stata denunciata per guida senza patente poiché recidiva nel biennio. Gli agenti hanno multato tre attività in vico San Sepolcro, vico Lungo Teatro Nuovo e vico Figurelle a Montecalvario per occupazione di suolo pubblico oltre i limiti consentiti, un’attività in vico Lungo Teatro Nuovo poiché priva di nulla osta d’impatto acustico e, con il supporto dei Carabinieri del Nas, un esercizio in via Francesco Baracca per mancanza dei requisiti di tracciabilità di 43 bottiglie di liquore del valore di 500 euro prive di indicazione sulla provenienza, che sono state sequestrate.